Statuto

Lo Statuto vigente della FISH, in attuazione del Codice del Terzo Settore (Decreto legislativo 3 luglio 2017 n.117 e ss.mm.ii.) – è stato approvato dal Congresso Straordinario della Federazione regolarmente convocato con avviso di data 1 ottobre 2020, anche ai sensi e per gli effetti dell’art. 106, comma 2, secondo periodo, D.L. 17 marzo 2020 n. 18 e del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri di data 18 ottobre 2020, con modalità di comunicazione e partecipazione telematiche attraverso la piattaforma “Zoom Meeting”.

Esso costituisce il documento identitario della Federazione, dove vengono definiti i principi e le linee guida dell’organizzazione, oltreché gli organi sociali di gestione della Federazione stessa.

La Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap si costituisce come un’associazione di promozione sociale, che in ambito nazionale ed europeo opera per la cultura della pace e la promozione dei diritti umani.

Questo si traduce nella programmazione di una serie di finalità, fissate all’articolo 2 di questo testo, affinché:

  1. si rimuova ogni ostacolo che impedisce la piena inclusione sociale ed il pieno sviluppo umano delle persone con disabilità, in attuazione del dettato dell’art. 3 comma due della Costituzione Italiana e della Convenzione delle Nazioni Unite sui Diritti delle Persone con Disabilità recepita dal Parlamento Italiano con Legge 18/2009;
  2. si tenda al maggiore grado di indipendenza e piena autonomia di vita possibile in relazione al personale stadio di disabilità, anzitutto delle persone con necessità di sostegno intensivo, nell’esercitare le funzioni vitali primarie e ad autodeterminarsi, come definite dal Preambolo, lettera (J), della Convenzione delle Nazioni Unite sui Diritti delle Persone con Disabilità, recepita dal Parlamento Italiano con Legge 18/2009;
  3. si prevenga la disabilità, il suo aggravamento o l’insorgenza di disabilità aggiuntive in ogni settore sociale e produttivo, anche sviluppando la ricerca scientifica, sociale e tecnologica;
  4. si renda possibile l’effettiva pari opportunità fra tutte le persone con o senza disabilità, in relazione al pieno godimento dei diritti di cittadinanza con particolare attenzione alle bambine e alle donne con disabilità;
  5. si promuova e si diffonda la cultura politica e sociale del valore positivo delle diversità;
  6. si promuova l’adeguamento delle normative regionali, nazionali, europee ed internazionali al principio di eguaglianza di tutte le organizzazioni delle persone con disabilità e delle loro famiglie;
  7. si promuova il riconoscimento e la tutela del ruolo dei familiari e dei congiunti.

Sono soci della FISH a) le Associazioni di rilievo nazionale, cioè quelle che hanno sedi operanti in almeno cinque Regioni, con qualifica di ETS; b) le Federazioni Regionali della FISH, legalmente costituite, tramite le quali partecipano alla Rete FISH le organizzazioni locali, le sezioni, le associazioni locali socie o le associazioni regionali delle associazioni nazionali.

Mantengono inoltre di diritto la qualifica di socio le Associazioni ed Enti che alla data di approvazione del presente Statuto risultino già associati alla FISH, inclusi i soci fondatori.

Ferme restanti le prerogative degli organi sociali della Federazione la FISH struttura i propri lavori attraverso gruppi di lavoro specifici sulle questioni dell’educazione inclusiva, dell’occupazione, dell’universal design, della riabilitazione/abilitazione, e della discriminazione, nonché su altri temi individuati ed istituiti dagli organi sociali demandati.

Allegati