,

FISH: no alla violenza sulle donne, no alla discriminazione

Violenza sulle donneLa Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap aderisce e sostiene convintamente la Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne. E tale adesione non è certo un mero gesto celebrativo, ma passaggio essenziale di un impegno consolidato contro gli abusi e le violenze di genere. FISH in particolare evidenzia ancora, dati alla mano, quanto questo fenomeno riguardi anche le ragazze e le donne con disabilità e spesso, fra queste, la sua incidenza sia addirittura maggiore che non fra le persone che non vivono la condizione della disabilità. Lo scenario e i singoli casi testimoniano poi come, durante il lockdown, violenze e abusi siano esacerbati per numero e gravità.

In questi anni FISH ha voluto raccogliere elementi, con sondaggi e ricerche specifiche, per favorire la consapevolezza sia sulla violenza e gli abusi sia sulla discriminazione multipla che talune soffrono come donne e come persone con disabilità: non è una somma, è una moltiplicazione!

Ed è proprio sulla discriminazione multipla che negli ultimi mesi si è concentrata la Federazione con il suo specifico progetto (finanziato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali) dal non casuale titolo “Disabilità: la discriminazione non si somma, si moltiplica – Azioni e strumenti innovativi per riconoscere e contrastare le discriminazioni multiple”.

Un gruppo di donne – di diversa provenienza, esperienza, percorso esistenziale – ha costituito una comunità di rete che approfondisse questi temi, spesso drammatici, e riuscisse a produrre nuovi strumenti. E magari aiutare persone! Ecco allora che il gruppo ha sviluppato un kit informativo-divulgativo; ha riproposto l’indagine VERA 2 – Violence Emergence, Recognition and Awareness sul tema della violenza verso le donne. E ancora un corso FAD (“La violenza nei confronti delle donne con disabilità”) articolato in 10 moduli formativi che propongono strumenti teorici e pratici utili ad affrontare le molteplici situazioni che investono le donne con disabilità vittime di violenza. Ma questa è solo una anticipazione: i dettagli verranno presentati ufficialmente il 15 dicembre prossimo durante l’evento finale del progetto.

Ma oggi tutta la nostra attenzione va alla Giornata internazionale consapevoli che la violenza contro le donne è una violazione dei diritti umani che è una conseguenza della discriminazione contro le donne, dal punto di vista legale e pratico, e delle persistenti disuguaglianze tra uomo e donna. E noi aggiungiamo: in ispecie se con disabilità.

Condividi:

Potrebbero interessarti anche:

Politiche sociali

Audizione sul decreto legge 69/2024

Politiche socialiScuola

Incidente ragazzo autistico a scuola, FISH chiede al ministro Valditara l’invio di ispettori

Politiche sociali

La Festa della Repubblica per le persone con disabilità

Politiche sociali

Audizione sulla proposta di legge n. 536

Politiche sociali

FISH: necessario accelerare il confronto con Governo e Parlamento per diritti persone con disabilità

Politiche sociali

Dl 62, FISH: opportunità per persone con disabilità

Politiche sociali

Disposizioni in materia di politiche sociali e di enti del Terzo settore, audizione di FISH

Politiche socialiVita autonoma

Falabella (FISH): garantire vita indipendente a persone con disabilità

LavoroPolitiche sociali

1 maggio, lavoro: persone con disabilità sempre più escluse

Politiche socialiScuola

FISH, la Lega chiarisca posizione sui diritti degli studenti con disabilità

Politiche sociali

Decreto 39/2024, FISH: preoccupati per diritti persone con disabilità

Politiche sociali

FISH: decreto Disabilità semplifica vita a persone

AccessibilitàPolitiche sociali

Abbattimento barriere architettoniche, un webinar per fare chiarezza

Politiche sociali

FISH: necessario garantire inclusione e risorse a persone con autismo

Politiche socialiScuola

FISH: bene continuità didattica per studenti con disabilità