VenetoSede legale

Indirizzo: Stradone Porta Palio, 25 – 37122 Verona
Telefono: 0458010436
Cellulare: 3484789429

Sede operativa

Indirizzo: c/o ANFASS – Via 2 Palazzi, 41 – 35136 Padova
Telefono: 0498901188
Fax: 0458010436
Cellulare: 3484789429
Email: fishveneto@libero.it

Organi

Presidente: Sonia Zen
Direttivo: Carlo Adelchi Castrignanò (Vicepresidente), Giovanni Cappellari, Massimo Cauchioli, Dario Ceroni (Segretario), Aldo Orlandi, Antonino Russo, Flavio Savoldi (Coordinatore organizzativo), Antonella Tofano (Tesoriere)
Scadenze delle cariche: 16 dicembre 2020

Organizzazioni federate

  • AIAS Veneto
  • AIPD Veneto
  • AISM Veneto
  • ANGSA Veneto
  • Autismo Triveneto
  • Disabili Visivi Veneto
  • FIADDA Veneto
  • Movimento Handicap Veneto
  • UILDM Veneto
  • GALM Gruppo Animazione Lesionati Midollari
  • Cittadinanza e Salute
  • Gruppo Asperger Veneto
  • Prader Willi Triveneto
  • ANIEP Veneto

Attività recenti

La FISH del Veneto partecipa stabilmente ai lavori del Tavolo consultivo regionale per la disabilità, costituito dalla Giunta nel 2018, in quanto organizzazione maggiormente rappresentativa sul territorio regionale in materia di disabilità. E’ il riconoscimento formale del peso della FISH che in questi anni ha notevolmente accresciuto la propria capacità di iniziativa e di interlocuzione con le realtà istituzionali, politiche e sociali del territorio. La FISH del Veneto ha promosso un’assemblea regionale sull’assistenza personale e la Vita Indipendente ed ha successivamente incontrato le Direzioni dei servizi socio sanitari delle 9 ASL del veneto per illustrare le proprie proposte e le modifiche da apportare ai provvedimenti emanati in materia dalla Giunta. In tale azione sono stati coinvolti anche i comitati presenti sul territorio, animatori con la FISH di tutte le iniziative promosse a sostegno delle persone con disabilità grave. La proposta è chiara: rilanciare la battaglia per il diritto di scegliere come e dove vivere.

La Federazione regionale intende contrastare la tendenza alla sanitarizzazione dei servizi sociali ed operare per riportare la politica della Regione dentro la cultura dei diritti sociali e dei principi dell’articolo 19 della Convenzione ONU. Da alcuni anni la FISH del veneto denuncia la progressiva riduzione dei servizi e delle prestazioni socio sanitarie e sociali e chiede alla Giunta e al Consiglio regionale di varare un piano straordinario per la disabilità e la non autosufficienza. La FISH sarà audita a breve nella Commissione Sanità e sociale del consiglio regionale.

Da un punto di vista organizzativo, la FISH regionale svolge le proprie attività attraverso un’articolazione provinciale e con i gruppi di lavoro tematici regionali. Il gruppo sull’accessibilità e la mobilità ha promosso seminari di approfondimento e organizzato numerosi incontri con i Sindaci del territorio. La FISH intende facilitare la realizzazione dei PEBA (Piani per l’Eliminazione delle Barriere Architettoniche) e affermare con azioni locali il diritto alla mobilità, anche tramite l’accessibilità delle stazioni e dei treni regionali. Il gruppo scuola ha organizzato incontri e seminari di approfondimento sulla proposta di legge tesa a migliorare la qualità dell’inclusione scolastica. Il gruppo ha severamente criticato l’operato dell’Ufficio Scolastico Regionale in merito ai criteri utilizzati per l’assegnazione dei posti di sostegno, che penalizzano gli studenti con disabilità, e su tale questione ha incontrato l’Assessorato regionale all’istruzione.

Il gruppo sull’integrazione lavorativa e la legge 68, di più recente costituzione, si è posto l’obbiettivo di riportare il tema dell’inclusione lavorativa e della formazione, a lungo trascurato, all’attenzione dell’agenda politica. Il vicepresidente della FISH è stato designato dalle associazioni di persone con disabilità e loro familiari come rappresentante nella Commissione per la “concertazione tra le parti sociali” istituita dalla Regione.

La FISH Veneto è impegnata ad ampliare la propria base associativa per dare ruolo e capacità propositiva alle delegazioni provinciali: una scommessa culturale e politica di grande valore.