FISH Lazio

LazioSede legale

Indirizzo: Via Giuseppe Cerbara, 20 – 00147 – Roma
Telefono: 065122666
Mob.: 3938295141

Email: presidenza@fishlazio.it

Pec: fishlazio@pec.it 

Orari di apertura: dal lunedì al venerdì dalle 9.30 alle 18.30

Organi

Presidente: Daniele Stavolo

Giunta Regionale: Dino Barlaam (Vicepresidente vicario), Stefania Stellino (Vicepresidente), Maura Curati (Segretaria), Antonio Cotura (Consigliere), Daniele Caldarelli (Consigliere), Luigina Masi (Consigliere), Loredana Fiorini (Consigliere), Francesco Taiti (Consigliere), Gabriella Schina (Consigliere), Graziella Fiorucci (Consigliere).

Scadenze delle cariche: aprile 2025

Organizzazioni federate

  • ADV (Associazione Disabili Visivi)
  • AGPH (Associazione Genitori dei Portatori di Handicap)
  • AGSA (Associazione Genitori Soggetti Autistici) Lazio
  • AIPD Roma
  • AISM Roma
  • ANFASS Lazio
  • ANGSA (Associazione Nazionale Genitori Soggetti Autistici) Lazio
  • ANIEP (Associazione per la promozione e la difesa dei diritti sociali e civili delle persone con disabilità)
  • AP (Associazione Paraplegici) di Roma e del Lazio
  • Associazione Il Ponte
  • Associazione Insieme Oltre il Muro
  • Associazione La Maison
  • AVI (Agenzia per la Vita Indipendente)
  • Comunità Capodarco Roma
  • FIADDA Roma
  • Lega Arcobaleno
  • Leg. Arco Fiumicino
  • Habitat per l’Autismo
  • Rete Solidale
  • UFHA (Unione Famiglie Handicappati)
  • UILDM Lazio
  • Hermes APS
  • Fondazione Oltre Noi
  • Gruppo Asperger Lazio ODV
  • Associazione Vedere Oltre
  • Associazione Amici di Galiana
  • FISH Latina

Sito web

www.fishlazio.it

Attività recenti

La Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap del Lazio, Associazione di Promozione Sociale e non lucrativa, cui aderiscono numerose associazioni di persone con differenti disabilità, rappresenta da diversi decenni le istanze dei cittadini con disabilità della Regione Lazio, attraverso l’attuazione di politiche inclusive, di contrasto alla discriminazione, alla segregazione e all’impoverimento delle famiglie.

La FISH Lazio è un Organismo componente una rete di Federazioni regionali attive in quasi tutte le regioni italiane e della Federazione nazionale, costituita nel 1994, cui aderiscono le più rappresentative associazioni impegnate, a livello nazionale e locale, in politiche mirate all’inclusione sociale delle persone con disabilità, e una delle due Federazioni facenti parte dell’Osservatorio sulla condizione delle persone con disabilità istituito con legge 3 marzo 2009, n. 18 di ratifica della Convenzione ONU sui Diritti delle persone con disabilità. I principi della Convenzione ONU costituiscono un manifesto ideale per la FISH Lazio e per la rete associativa che vi si riconosce e che individua nella stessa la propria voce unitaria nei confronti delle principali istituzioni della Regione.

La Federazione è inoltre membro dell’organo direttivo del Forum Terzo Settore Lazio, organismo maggiormente rappresentativo del mondo associativo regionale, del Tavolo di Lavoro sul Servizio Civile e della Consulta sulla disabilità del Forum Terzo Settore Nazionale.

 

Partendo dalla visione bio-psico-sociale della disabilità, contrapposta ad un modello medico che per decenni ha reiterato pregiudizi e segregazioni, la FISH Lazio interviene per garantire la non discriminazione e le pari opportunità, in ogni ambito della vita. In quanto situazioni a maggior rischio di esclusione, la Federazione pone un’attenzione prioritaria alla condizione delle persone con disabilità complesse, non sempre in grado di autorappresentarsi, ed al supporto dei loro nuclei familiari.

A tal fine, con il coinvolgimento delle associazioni aderenti, opera per favorire il consolidamento di collaborazioni strutturate con istituzioni, enti, università, organismi sindacali sulle diverse tematiche attinenti alla disabilità, ed è inserita a più livelli nei molteplici Gruppi di Lavoro istituzionali (Osservatorio permanente per la mobilità delle persone con disabilità di Roma Capitale, GLIR – Gruppo di Lavoro Interistituzionale Regionale per l’Integrazione Scolastica, Tavolo di Monitoraggio regionale sugli interventi in favore delle persone con disabilità gravissima, Gruppo di Lavoro regionale per l’inclusione lavorativa delle persone con disabilità, Osservatorio Regionale per le Politiche Sociali, ecc.) agendo in base alle metodologie del lavoro per la rete e della progettazione partecipata.

 

Nel corso della sua attività la FISH Lazio è stata chiamata a collaborare alla stesura di provvedimenti normativi cardini dell’ordinamento regionale e comunale, quali la L.R. 10 Agosto 2016, n. 11 (“Sistema integrato degli interventi e dei servizi sociali della Regione Lazio”), il più recente “Piano Regolatore” delle Politiche Sociali regionale approvato, l'”Atto di indirizzo e coordinamento in materia di collocamento al lavoro delle persone con disabilità” della Regione Lazio, e la Delibera di Giunta di Roma 355/2012 che disciplina l’organizzazione dei servizi di assistenza domiciliare per persone anziane, con disabilità e minori.

 

Negli anni più recenti la Federazione è stata impegnata in particolare nella promozione e tutela dei diritti delle persone con disabilità, le più a rischio di isolamento sociale, durante il periodo di pandemia da Sars – COV – 2. Nell’ambito della Cabina di Regia regionale costituita sin dal mese di marzo 2020, composta dai rappresentanti delle organizzazioni del TS, le organizzazioni sindacali e organi istituzionali (Capo Ufficio di Gabinetto Giunta Regione Lazio, Assessorato regionale alle Politiche Sociali, Assessorato regionale al Lavoro e Formazione e Assessorato regionale alla Sanità), ha portato avanti l’azione di rivendicazione per il riconoscimento dei diritti delle persone con disabilità fin dall’inizio dell’emergenza sanitaria, a partire dal diritto alla Salute. In tale contesto ha in particolare rappresentato da subito la necessità di assicurare, nell’ambito della campagna di vaccinazione anti COVID-19, un percorso prioritario di prevenzione per le persone con disabilità, i loro familiari e i loro assistenti, quindi a coloro, che per note ragioni, hanno un rischio più alto di subire le conseguenze delle infezioni.

Skip to content