La partecipazione dei giovani con disabilità nelle Regioni del Sud

La ricerca ha avuto come obiettivo quello di indagare la partecipazione/inclusione degli adolescenti con disabilità (15-19 anni) in tutti gli ambiti della vita sociale.

Gli strumenti d’indagine utilizzati sono stati:

  • monitoraggio delle iniziative messe in campo dalle pubbliche amministrazioni per favorire la partecipazione dei giovani con disabilità;
  • focus group tematici, con almeno 12 giovani per regione, per approfondire i diversi aspetti della partecipazione su cui indirizzare l’indagine;
  • questionario strutturato somministrato nelle scuole secondarie di secondo grado ai giovani con disabilità tra i 15 e i 19 anni;
  • interviste in profondità rivolte a giovani con disabilità che si sono particolarmente distinti in termini di partecipazione alla vita associativa.

Si tratta di un percorso di indagine con una chiara impronta pionieristica: esistono infatti ricerche effettuate sui giovani, ma queste non forniscono dati disaggregati sui giovani con disabilità; è quindi la prima volta che si effettua una ricerca appositamente dedicata a loro, e nello specifico a quelli residenti nelle regioni del Sud Italia.

Il report di ricerca

Il report si compone di tre parti:

Nella prima parte vengono esposti i risultati del monitoraggio delle iniziative e delle politiche messe in campo dalle pubbliche amministrazioni dei territori coinvolti nel progetto per favorire la partecipazione dei giovani con disabilità (risultati ottenuti attraverso l’analisi desk e le interviste rivolte a testimoni privilegiati).

Nella seconda parte vengono presentati i risultati della ricerca sulla partecipazione dei giovani con disabilità tra i 15 e i 19 anni, realizzata attraverso la somministrazione di un questionario strutturato nelle scuole secondarie di secondo grado.

Nella terza parte vengono illustrati i risultati dell’analisi in profondità sui vissuti della partecipazione, realizzata su un campione di giovani con disabilità intellettiva aventi un’esperienza significativa di impegno associativo.

Dalla lettura dei risultati emergono numerosi spunti di riflessione, cui non si pretende di fornire risposte esaustive o soluzioni immediate. Piuttosto, l’auspicio che sottende allo studio condotto è che esso sia uno strumento utile, a supporto dei soggetti istituzionali e associativi impegnati, a vario titolo, nella pianificazione di azioni e interventi volti a contrastare la discriminazione e a promuovere l’inclusione delle persone con disabilità.

File: ricerca-partecipazione.pdf
Tipo: Documento PDF
Dimensione: 672 kB