BasilicataSede legale

Indirizzo: c/o CSV – Via Sicilia, 10 – 85100 Potenza

Telefono: 0971 274477

Cellulare: 3383580543

Email: basilicata@fishonlus.it

Organi

Presidente: Carmela De Vivo

Giunta: Carmela De Vivo, Giuliana Lordi (vice presidente), Giuseppe Tataranno

Scadenze delle cariche: novembre 2024

Organizzazioni federate

  • Associazione Italiana Persone Down (AIPD) Sezione di Potenza
  • Associazione Italiana Persone Down (AIPD) Sezione di Matera
  • Associazione Lucana Autismo (ALA)
  • Associazione Nazionale Genitori perSone con Autismo (ANGSA) Basilicata
  • Associazione Crescere Insieme
  • Associazione Nazionale Famiglie di disabili Intellettivi e Relazionali (ANFFAS) Policoro

Attività recenti

La FISH Basilicata non aderisce ad altri gruppi di coordinamento, ma partecipa a gruppi che si costituiscono sulla base di iniziative e progetti. Non prende parte sistematicamente a momenti di confronto con i livelli istituzionali regionali e territoriali, ma partecipa a gruppi di coordinamento di progetti per la sperimentazione ICF, formazione e inclusione lavorativa, accessibilità, e per la diffusione dei principi della Convenzione ONU sui diritti delle persone con disabilità. È, inoltre, presente in momenti formali e informali di carattere tecnico-culturale che riguardano la tutela e la promozione dei diritti delle persone con disabilità.

Data la complessità territoriale della Basilicata e la mancanza di risorse umane ed economiche, la FISH regionale ha grandi difficoltà a organizzare manifestazioni o iniziative a difesa dei diritti violati, che richiedono supporti tecnico-legali. Da poco tempo è riuscita, però, ad avvalersi del sostegno di 2 giovani avvocati.

La FISH Basilicata svolge le sue attività di comunicazione attraverso la posta elettronica, i contatti telefonici e skype, e attraverso i contatti personali, partecipando a incontri e iniziative.

Le azioni rilevanti realizzate nell’ultimo anno sono state due. L’adozione della Convenzione ONU sui diritti delle persone con disabilità da parte del Comune di Melfi e della Provincia di Potenza. E la sottoscrizione da parte della FISH Basilicata e di diverse altre associazioni e soggetti di un documento sull’Independent Living, in cui si chiede che una parte delle royalties del petrolio siano destinate a progetti personalizzati per la vita indipendente e a soluzioni domiciliari adeguate per gli anziani non autosufficienti. Su questo documento è ora in corso l’azione di presentazione ai livelli istituzionali regionali e provinciali e ai parlamentari lucani di tutti gli schieramenti perché possano sostenerlo a livello nazionale con la modifica del decreto di assegnazione dei fondi dell’estrazione petrolifera destinati alla Regione.