Azioni

2 Giugno: la Repubblica rimuova definitivamente gli ostacoli per le persone con disabilità

2 Giugno: la Repubblica rimuova definitivamente gli ostacoli per le persone con disabilità

Nel giorno in cui si festeggia l’anniversario della nascita della repubblica italiana, la Federazione Italiana Superamento Handicap torna a chiedere l’attuazione di reali politiche inclusive per le persone con disabilità. In questo senso, il presidente della FISH, Vincenzo Falabella, ribadisce la necessità di una riforma del sistema di welfare.

FISH e FAND chiedono un incontro al ministro Orlando

FISH e FAND chiedono un incontro al ministro Orlando

A maggior ragione dopo che il dilagare della pandemia da Covid-19 ha messo a dura prova il sistema sanitario nazionale e insieme il nostro sistema di protezione sociale, facendo emergere tutti i limiti del nostro modello di welfare, le due Federazioni credono che sia urgente e necessario dover dare risposte alle circa 3 milioni di persone che vivono in condizioni di non autosufficienza in Italia, tra le quali più della metà non ricevono alcun sostegno da parte dello Stato.

FISH respinge con fermezza le accuse false e diffamanti

FISH respinge con fermezza le accuse false e diffamanti

Lo scorso 21 maggio il deputato Massimo Baroni, iscritto al gruppo Misto, ha presentato una interrogazione parlamentare in cui ha chiesto alla Ministra per le disabilità e al Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali di «valutare la congruenza dell’utilizzo dei fondi statali riconosciuti alla Federazione con le finalità con cui sono preordinati, nonché per appurare che vengano utilizzati per creare o potenziare servizi per disabili».

La FISH sostiene il DDL Zan e ora servono realmente inclusione e pari opportunità

La FISH sostiene il DDL Zan e ora servono realmente inclusione e pari opportunità

Il Consiglio nazionale della FISH, la Federazione Italiana Superamento Handicap, nei giorni scorsi, ha deliberato la propria posizione di sostegno al disegno di Legge Zan, attualmente in discussione alla commissione giustizia del Senato. Tali norme estendono le fattispecie da sanzionare alle discriminazioni relative all’identità di genere, al sesso, all’orientamento sessuale e, appunto, alla stessa disabilità.

Quel protocollo europeo viola i diritti umani. Il governo italiano si opponga

Quel protocollo europeo viola i diritti umani. Il governo italiano si opponga

Dal 1 al 4 giugno le rappresentanze italiane presso il Comitato di bioetica istituito presso il Consiglio d’Europa (DH-BIO Committee) saranno chiamate a votare la bozza finale del protocollo aggiuntivo alla Convenzione di Oviedo. Le nuove previsioni contenute all’interno del protocollo aggiuntivo, riguardanti, in particolare, il ricovero in psichiatria e il trattamento involontario sono vietati dalla Convenzione delle Nazioni Unite sui Diritti delle Persone con Disabilità.

Verità sul mondo delle RSA: la FISH sostiene il Garante nazionale Mauro Palma

Verità sul mondo delle RSA: la FISH sostiene il Garante nazionale Mauro Palma

Siamo assolutamente contrari a quel sistema di idee che concepisce le persone con disabilità come persone/oggetti da accudire e proteggere, anche a costo di limitarne diritti e libertà. Per la FISH, le persone con disabilità sono cittadini con uguali diritti rispetto agli altri, senza eccezioni, sono soggetti del cambiamento di pratiche lesive dei loro diritti», dichiara il presidente della FISH, Vincenzo Falabella.

FISH e FAND: basta disparità tra regioni.  Garantire i diritti su tutto il territorio nazionale.

FISH e FAND: basta disparità tra regioni. Garantire i diritti su tutto il territorio nazionale.

Oggi pomeriggio, nella sede del dipartimento della Presidenza del Consiglio dei Ministri, la FISH e la FAND hanno incontrato la ministra per le disabilità, Erika Stefani e il presidente della Conferenza Stato-Regioni, il governatore del Friuli Venezia Giulia, Massimiliano Fedriga.

Lavoro: cambiare rotta. Fare presto

Lavoro: cambiare rotta. Fare presto

Nel giorno della Festa dei Lavoratori, la FISH, Federazione Italiana Superamento Handicap, lancia l’allarme sulla situazione di esclusione che vivono tutte quelle persone con disabilità che cercano lavoro senza trovarlo o che disperatamente tentano di mantenerlo e, ancora, che subiscono trattamenti discriminatori nei loro impieghi quotidiani.

Basta segregazione. Note a margine dell’incontro tra la FISH e il Garante Mauro Palma

Basta segregazione. Note a margine dell’incontro tra la FISH e il Garante Mauro Palma

Prosegue, anche se nella diversità delle funzioni svolte, la sintonia tra la FISH e il Garante per la privazione delle libertà: nella volontà di monitorare il variegato mondo delle strutture per persone vulnerabili, nella necessità di promuovere la deistituzionalizzazione delle strutture segreganti, nell’urgenza di garantire il rispetto dei diritti umani per tutte le persone con disabilità. 

Discriminazioni multiple: l’INPS intervenga con una nuova circolare

Discriminazioni multiple: l’INPS intervenga con una nuova circolare

La FISH ha scritto all’Istituto Nazionale Previdenza Sociale, al Ministero del Lavoro e al Ministero della Famiglia chiedendo l’emanazione di una nuova circolare da parte dell’INPS che possa garantire il diritto delle parti di unione civile ad avere gli stessi benefici, cioè i congedi e permessi previsti dalle leggi n.104 del 1992 e dal D.lgs n.151 del 2001 per l’assistenza a una persona con disabilità, alle stesse condizioni immaginate per i coniugi.