Alessandria: maltrattavano disabili, tutti indagati i dipendenti della struttura

20 Giugno 2019

Ingiurie e vessazioni, ma anche spintoni e strattonamenti, nonché continui e reiterati comportamenti denigratori “gravemente lesivi della dignità personale”: sono numerosi gli episodi di maltrattamento di cui i carabinieri accusano tutti i 25 dipendenti della comunità terapeutica per disabili di Gavi, nell’Alessandrino. Tra questi, sono sette gli operatori – i più violenti – finiti agli arresti domiciliari. L’operazione ‘Freedom’, come i carabinieri l’hanno ribattezzata, è scattata in seguito alla denuncia dei genitori di un ospite della struttura convenzionata con il Sistema Sanitario Nazionale. Le riprese audio-video hanno fatto emergere gravi responsabilità nei confronti degli indagati che si accanivano contro i pazienti innocui e inermi. “Sono immagini che scuotono le coscienze e su cui occorre riflettere anche per la profonda tristezza che ingenerano”, ha commentato il procuratore di Alessandria, Enrico Cieri. “Purtroppo casi come questi si moltiplicano anche in strutture apparentemente bene organizzate”, aggiunge il colonnello Michele Angelo Lorusso, comandante provinciale dell’Arma.

Operazione Freedom
I Carabinieri di Novi Ligure l’hanno chiamata “operazione Freedom”, libertà, perché è proprio la sensazione di un ritorno alla libertà che hanno avuto gli ospiti disabili della comunità terapeutica di Gavi quando nella struttura hanno fatto irruzione i militari dell’Arma. L’attività  di indagine è stata condotta dai carabinieri di Novi Ligure e coordinata dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Alessandria e ha determinato l’emissione di ordinanza di applicazione di misura cautelare nei confronti delle persone ritenute responsabili, a vario titolo, nell’ambito della loro attività professionale svolta presso la comunità  terapeutica, del reato di “maltrattamenti contro familiari o conviventi”, in concorso.

La soddisfazione di Annagrazia Calabria
“Un plauso per l’operazione che, ad Alessandria, ha portato a misure cautelari per operatori di una struttura per disabili accusati di maltrattamenti. Un altro orribile caso di presunte vessazioni e violenze a danno di chi non può difendersi”. Lo dichiara la deputata di Forza Italia Annagrazia Calabria. “Prevenzione e rapida repressione sono le parole chiave per evitare che questi episodi continuino a ripetersi con conseguenze gravissime e spesso irreversibili per chi li subisce – aggiunge la parlamentare -. Per questo ci auguriamo che la proposta per introdurre sistemi di videosorveglianza negli asili e nelle strutture socio-assistenziali per anziani e disabili, approvata alla Camera su testo a mia prima firma, diventi legge dello Stato il prima possibile”.

Sorgente: Alessandria: maltrattavano disabili, tutti indagati i dipendenti della struttura – Rai News

© Riproduzione riservata

Categoria: Abusi e Violenze, Iniziative
Tag: , ,