Bergamo, maltrattamenti su disabili: arrestata una 50enne che gestiva la struttura

1 dicembre 2017

Un mese di indagini condotte con microspie e telecamere nascoste hanno portato oggi all’arresto di una donna 50enne accusata di maltrattamenti fisici e psicologici, che hanno visto come vittime due persone affette da sindrome di Down. Secondo le prime informazioni la donna, che è ora trattenuta in custodia cautelare nel carcere di Bergamo, avrebbe costretto le due persone disabili al buio per ore, o a restare in silenzio.

A queste punizioni, già di per sé inaccettabili, si sarebbero aggiunti schiaffi e percosse. I maltrattamenti sono avvenuti in una casa privata in Val Brembana di proprietà della famiglia di uno degli ospiti, che aveva affidato a una cooperativa i compiti di assistenza. La cooperativa aveva delegato alla donna arrestata la gestione della struttura. Le indagini, condotte dai carabinieri di Zogno, sono partite nel mese di novembre: telecamere e microspie audio hanno permesso di accertare le reiterate violenze fisiche e psicologiche. La donna dovrà ora fronteggiare un’accusa per maltrattamenti come reato continuato.

Sorgente: Bergamo, maltrattamenti su disabili: arrestata una 50enne che gestiva la struttura – Repubblica.it

© Riproduzione riservata

Categoria: Abusi e Violenze
Tag: ,