Torino, anziani legati alle sedie a rotelle, quattro denunce per maltrattamenti

14 ottobre 2017

Legati alle sedie a rotelle. Così passavano le giornate gli ospiti di una residenza per anziani in via Spalato, a Torino. E così li hanno trovati i carabinieri del Nas quando hanno fatto un blitz nella struttura, dopo la segnalazione di un collaboratore.

Quattro persone sono state denunciate per maltrattamenti. Si tratta della direttrice sanitaria e di responsabili operativi che ora sono al centro dell’inchiesta coordinata dal pm Vincenzo Pacileo. La casa di cura fa capo all’Asl To1 ed è gestita in appalto dalla cooperativa Kcs Caregiver. I Nas hanno accertato che quasi tutte le persone presenti – la Rsa Spalato può ospitare un’ottantina di anziani – erano tenuti fermi alle sedie con legacci e cinture che ne impedivano i movimenti. Una misura che in casi eccezionali può essere applicata dagli operatori sanitari (solo se autorizzata) a tutela dei pazienti, che potrebbero ferirsi o essere pericolosi per gli altri ospiti. Ed è quindi compito degli investigatori capire, anche sulla base delle cartelle cliniche, se per tutti i pazienti legati fosse davvero necessario e opportuno l’uso delle cinghie di contenimento. Per il resto non sarebbero state trovate anomalie nella gestione della struttura e anche situazioni di sporcizia o incuria nei confronti dei pazienti, tanto che la struttura sanitaria continua ad essere aperta.

Sorgente: Torino, anziani legati alle sedie a rotelle, quattro denunce per maltrattamenti – Repubblica.it

© Riproduzione riservata

Categoria: Abusi e Violenze, Segregazione
Tag: , ,