Il giudice concede la messa in prova per i quattro bulli di Varallo Sesia

11 Luglio 2016

Sono stati messi in prova i quattro ragazzi che all’istituto alberghiero di Varallo «Giulio Pastore», nel marzo 2015, picchiarono, sputandole anche addosso, una compagna disabile mentre erano in classe. A deciderlo il giudice questa mattina dopo la richiesta del pubblico ministero Luigi Mastronianni, che ha stabilito di far lavorare i quattro in una casa di riposo di Varallo e in un centro per disabili.

Una vicenda che fece scalpore, tanto da far intervenire anche il ministro della pubblica istruzione Stefania Giannini che avviò un’indagine interna sull’accaduto. I quattro infatti ripresero tutto con il telefonino e il crudele filmato circolò su WhatsApp e Facebook. I quattro, un ragazzo e tre ragazze, vennero denunciati dai carabinieri e a loro carico il tribunale dei minori di Torino aprì un procedimento con le accuse di ingiurie e percosse. Per due ragazzi la scuola decise la sospensione fino a fine anno, per altri due invece per due mesi. Fu sospesa per venti giorni anche Elena Agliotti, l’insegnante di inglese che era in classe e che compare nel video in cui vede che cosa sta accadendo ma non sembra intervenire in difesa della ragazzina aggredita.

Alla fine della messa in prova per i ragazzi, che non studiano più a Varallo, il reato potrebbe essere estinto.

Sorgente: Il giudice concede la messa in prova per i quattro bulli di Varallo Sesia – Repubblica.it

© Riproduzione riservata

Categoria: Abusi e Violenze
Tag: , ,