Stanco, uccide con una baionetta la moglie malata di Alzheimer

4 Marzo 2013

ARCUGNANO (Vicenza) – Un anziano 83enne ha ucciso a coltellate la moglie di 78 anni malata di Alzheimer. Il fatto è avvenuto ad Arcugnano (Vicenza). L’uxoricida, Marcello Rigodanzo, è stato portato nella caserma dei carabinieri ed è seguito dal reparto operativo di Vicenza. Del fatto è stata informata la magistratura berica.

Secondo quanto si è appreso, l’anziano avrebbe agito perchè stanco del periodo difficile della famiglia per le gravi condizioni di salute della moglie, Adriana Carolo, da 5-6 anni gravemente malata di Alzheimer. La donna è stata uccisa nel sonno, verso le 7.30 con una baionetta della prima guerra mondiale che le ha squarciato la gola. Il delitto è stato scoperto da una delle tre figlie della coppia che verso le 8 e 30 si era recata nell’abitazione per accudire gli anziani genitori, come ogni mattina. E ha trovato il padre sotto choc in cucina e la madre in un lago di sangue a letto.

La coppia viveva in una casa costruita negli anni Cinquanta in un borghetto nella zona collinare di Arcugnano, ed era rimasta sola dopo che i quattro figli, di cui tre femmine, erano andati a vivere altrove. La donna si era ammalata sei anni fa e da allora è stato un calvario sia per lei che per il marito, costretti a passare da un ospedale ad un altro, senza speranze. Una situazione che si è fatta col tempo particolarmente difficile e che, secondo quanto si è appreso, ha portato alla disperazione il capofamiglia, che non avrebbe più retto, arrivando all’estremo gesto stamane, poco dopo essersi alzato. B.C.

Sorgente: Stanco, uccide con una baionetta la moglie malata di Alzheimer – Corriere del Veneto

© Riproduzione riservata

Categoria: Suicidi/Omicidi
Tag: