Azioni

Disabili e ritardi INPS: interrogazione della FISH

Disabili e ritardi INPS: interrogazione della FISH

In questi mesi l’INPS ha negato le enormi difficoltà che il nuovo sistema informatizzato di gestione delle procedure per l’invalidità dimostra quotidianamente. La FISH rilancia con una interrogazione che mette a disposizione dei Parlamentari che vogliano saperne di più della qualità della vita dei Cittadini disabili e di come vengono spesi i soldi pubblici.

Persone con disabilità: gravi ritardi negli accertamenti

Persone con disabilità: gravi ritardi negli accertamenti

Dal primo gennaio 2010 l’intera gestione dei procedimenti di accertamento e riconoscimento delle invalidità civili è stata assunta dall’INPS. L’Istituto ha adottato una nuova procedura informatica che avrebbe dovuto garantire piena trasparenza ed una maggiore celerità dei procedimenti. È passato più di un anno ma quotidianamente si segnalano gravi ritardi e disagi per i Cittadini. La FISH chiede risposte formali e dati ufficiali per fare chiarezza.

FAND e FISH e l’inclusione a scuola: confronto con il Ministero

FAND e FISH e l’inclusione a scuola: confronto con il Ministero

Si è svolto il 3 novembre l’atteso confronto fra le Federazioni delle persone con disabilità e i dirigenti del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca. Il tema sul tavolo: le effettive politiche di inclusione scolastica delle persone con disabilità e gli ostacoli che ne frenano l’attuazione. Tra gli argomenti di cui si è discusso, la formazione dei docenti e la possibile riattivazione dell’Osservatorio Scolastico Ministeriale.

I disabili verso una nuova mobilitazione?

I disabili verso una nuova mobilitazione?

A tre mesi dalla riuscita mobilitazione della FISH e della FAND, l’INPS ha emanato le “Linee Guida operative per l’invalidità civile” cui dovrebbero attenersi i medici dello stesso Istituto nell’esame delle nuove domande di invalidità. Queste indicazioni tuttavia, denunciano le due Federazioni, riprendono i tentativi che si speravano scongiurati, di restringere i criteri di concessione dell’indennità di accompagnamento.

FISH e FAND incontrano il Ministero della Pubblica Istruzione

FISH e FAND incontrano il Ministero della Pubblica Istruzione

Luci ed ombre emergono da questo confronto, che ha avuto luogo il 22 settembre. A fronte di un impegno del Ministero ad accogliere le segnalazioni su casi specifici di sovraffollamento delle classi, e sulla qualità del sostegno, restano ancora insufficienti le risposte sulla garanzia della continuità scolastica e sui dati relativi alla disabilità nella scuola.

La FISH incontra il Ministero delle Infrastrutture

La FISH incontra il Ministero delle Infrastrutture

Da questo confronto, cui ha partecipato il responsabile della segreteria tecnica del Ministro Matteoli, è emersa la buona disponibilità del Ministero ad affrontare, in modo organico e complessivo, le tematiche esposte dalla Federazione. Tra queste, si segnalano le problematiche legate alla circolazione nelle zone Zone a Traffico Limitato, e l’uso improprio del “contrassegno invalidi”.

Scuola: forse a settembre qualcosa di nuovo

Scuola: forse a settembre qualcosa di nuovo

E’ positivo il bilancio di un recente incontro tra i rappresentanti di FISH e FAND, ed i massimi dirigenti del Ministero dell’Istruzione, da cui sono arrivate importanti rassicurazioni per il prossimo anno scolastico. A cominciare dalla garanzia di un più stretto rispetto del numero massimo, di venti alunni, nelle prime classi dove sono presenti alunni con disabilità. Rinnovato anche l’impegno per la formazione dei dirigenti scolastici e degli insegnanti sui temi dell’inclusione.

Maxiemendamento: un'altra vittoria!

Maxiemendamento: un’altra vittoria!

Una notizia positiva. Nel maxiemendamento alla Manovra correttiva su cui il Governo ha posto la fiducia, è opportunamente scomparso l’emendamento approvato in Commissione Bilancio del Senato che innalzava il numero degli alunni nelle classi in in cui sono presenti bambini disabili. Una vittoria per l’inclusione scolastica che, non a caso, arriva ad una settimana dalla poderosa manifestazione di FAND e FISH contro la Manovra.

Sul Maxiemendamento fiato sospeso per i bambini

Sul Maxiemendamento fiato sospeso per i bambini

Dopo il “pasticcio” combinato in Commissione Bilancio del Senato, tocca ora Governo porre rimedio al danno che l’emendamento sull’aumento del numero massimo dei bambini, nelle classi frequentate da alunni con disabilità, potrebbe arrecare alla qualità dell’istruzione. L’ultima speranza per l’inclusione scolastica, denunciano FISH e FAND, sta nella redazione del maxi-emendamento in via di presentazione.

Vittoria!

Vittoria!

Entrambi gli obiettivi della mobilitazione sono stati raggiunti: abrogato il nuovo limite per l’assegno agli invalidi parziali (resta il 74%) e scomparse tutte le ipotesi di restrizione dell’indennità di accompagnamento. Entusiasta la reazione dei partecipanti della Manifestazione convenuti a Piazza Monte Citorio, da tutta Italia. Un risultato storico di grande importanza per le persone con disabilità e per il movimento associativo che ha dimostrato maturità politica, tecnica e di comunicazione.

qpe64b - c44xfi - n6grjh - o1d7wb - gpsast - akvuaa - mpds6d - p0yakh