Happy Hand in Tour – Edizione 2017-2018

[Vedi l’evento più recente]

Happy Hand in Tour - Giochi senza barriereÈ iniziata a giugno 2018 la seconda edizione di Happy Hand in Tour, il ciclo di eventi che nella sua prima edizione, tra il 2015 e il 2016, grande successo ha ottenuto in tanti Centri Commerciali IGD di tutta Italia, trasmettendo una nuova cultura sulla disabilità, tramite lo sport e l’espressione creativo-artistica.

Le cifre della prima stagione parlano chiaro: in dodici mesi, sono state ben 154 le iniziative in 11 Regioni italiane, con il coinvolgimento di 500 volontari, 200 tra associazioni e gruppi sportivi, culturali e musicali e migliaia di persone ad incuriosirsi e ad appassionarsi. “Si è trattato di un successo popolare – dichiara il presidente della FISH Vincenzo Falabellache ha colto il messaggio culturale basato innanzitutto sul principio che la disabilità non è dipendenza, né malattia, ma un fatto strettamente connesso all’ambiente, alla cultura e ai pregiudizi. Un successo all’insegna della festa, delle performance musicali, artistiche e sportive, dell’incontro con il variegato popolo dei visitatori-fruitori dei Centri Commerciali.”

Happy Hand in Tour, dunque, parte per un nuovo giro d’Italia, con vecchi e nuovi partner, sempre nell’ambiente dei Centri Commerciali, scenario che consentirà ancora di avvicinare moltissime persone.

Questo sarà possibile innanzitutto grazie alla Società Immobiliare Grande Distribuzione (IGD), uno dei principali player in Italia nel settore immobiliare della grande distribuzione organizzata, con quotazione in borsa, che sviluppa e gestisce Centri Commerciali su tutto il territorio nazionale. Al suo fianco, poi, vi saranno sempre la FISH, Federazione che raggruppa decine di Associazioni di persone con disabilità e delle loro famiglie e il CIP (Comitato Italiano Paralimpico), e anche l’Associazione WTKG (Willy the King Group), fondata da William “Willy” Boselli, persona con tetraplegia, definibile come un “veterano” di questo tipo di eventi, che negli anni scorsi aveva dato vita a un’iniziativa splendida quale Happy Hand – Giochi senza barriere, vero e proprio festival dello sport e della solidarietà, cui tra l’altro si è ispirato direttamente nel nome stesso il progetto Happy Hand in Tour.

Ma anche nuovi partner, non certo trascurabili, quali il CSI (Centro Sportivo Italiano) e l’UISP (Unione Italiana Sport per Tutti), vale a dire le due Associazioni che maggiormente favoriscono la promozione dell’attività sportiva in Italia.

I vari eventi si protrarranno sino ai primi mesi del prossimo anno, con tante iniziative in programma in 24 Centri Commerciali del Lazio, dell’Emilia Romagna, della Toscana, della Lombardia, del Veneto, della Campania, della Sicilia, dell’Abruzzo e delle Marche.

 

Forlì – Emilia-Romagna, 10-11 giugno 2017

Happy Hand in Tour riparte sabato 10 e domenica 11 giugno da Forlì, presso il Centro Commerciale Punta di Ferro (Piazzale della Cooperazione, 2), con una serie di proposte aperte a tutti, all’insegna dello sport, del divertimento e della conoscenza di alcune belle realtà.

Basti pensare, ad esempio, alla vicenda di Lorenzo Major, rispetto al quale in molti si chiesero negli anni scorsi: “Come può un paraplegico arrampicarsi su una parete?”. Ebbene, può, eccome, se è vero che Lorenzo, quarantaseienne con paraplegia, è diventato campione del mondo di paraclimbing, ovvero di arrampicata sportiva, tramite la forza delle sole braccia.

Nella mattinata di sabato 10 (ore 11), Major racconterà a Forlì la propria storia ai presenti, anche tramite materiale video.

Altra disciplina che la farà da protagonista nel corso delle due giornate sarà quella del basket in carrozzina, che sia sabato 10 (ore 17) che domenica 11 (ore 12 e 17) prevede l’esibizione degli atleti del Wheelchair Basket Forlì, associato all’UISP, insieme ad altri paracestisti afferenti all’Unione Italiana Sport per Tutti.

Sempre dall’UISP di Forlì-Cesena, inoltre, arriveranno anche, sia sabato che domenica (ore 11 e 18), le proposte di alcuni laboratori motòri e dell’interessante iniziativa denominata Un chilometro in salute, progetto basato su gruppi di “camminatori veloci” o di “corridori lenti”, che punta a mettere a disposizione delle persone sedentarie l’attività fisica più adatta per la propria salute. A tale evento è prevista per il sabato mattina anche la partecipazione dell’ANFFAS locale (Associazione Nazionale Famiglie di Persone con Disabilità Intellettiva e/o Relazionale), con un gruppo di giovani con disabilità intellettiva e/o relazionale.

Il tutto in una cornice curata da Okay Animazione, Società che ormai da molti anni offre soluzioni di intrattenimento, organizzando eventi e animazione commerciale.

A rappresentare infine la FISH saranno Aristide Savelli della UILDM (Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare) e Angelo Dall’Ara.

no images were found


 

Guidonia – Lazio, 8-9 luglio 2017

Happy Hand in Tour torna a Guidonia sabato 8 e domenica 9 luglio, al Centro Commerciale Tiburtino (SS 5 – Via Tiburtina Km 20 – Uscita 13 GRA – Uscita Settecamini A24 Guidonia Montecelio – RM) di Guidonia Montecelio, per una due giorni all’insegna dello sport, dell’informazione, del divertimento e di alcune originali performance che coinvolgeranno tutti i presenti.

Per quanto riguarda lo sport, a farla da protagoniste, sia sabato 8 che domenica 9, saranno le proposte di corsa, basket e calcio dell’UISP e anche – “prima assoluta” per Happy Handy in Tour – il wheelchair rugby (rugby in carrozzina) dell’Associazione Sportiva Dilettantistica ARES Wheelchair Rugby di Roma, in programma per la mattinata di domenica 9.

In tutt’altro àmbito si muoverà invece l’Associazione Culturale Fuori Contesto di Roma, già protagonista nella prima stagione di Happy Hand in Tour, che a Guidonia sarà presente per l’intera giornata di sabato 8 e nel pomeriggio di domenica 9, con un vero e proprio Gioco delle differenze, fatto di performance, danza e narrazione.

Sono previsti infatti un Giro in carrozza, durante il quale tre attori/danzatori chiederanno a tutti di provare a fare un giro in carrozzina, per guardare la realtà da un altro punto di vista; un laboratorio dimostrativo di Danceability, genere di danza aperto a persone di qualsiasi età, con qualunque livello di esperienza e con diverse disabilità; il laboratorio di narrazione e disegno con audioracconto finale, intitolato Le parole dei ragazzi fanno cultura, che prevede appunto il racconto e la lettura di storie sul tema delle differenze.

Da ultimo, ma non ultimo, va ricordato che in entrambe le giornate verranno allestite alcune postazioni, con la distribuzione di materiale informativo e la proiezione di videofilmati, innanzitutto da parte della FISH Nazionale (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap) e dell’AVI di Roma (Agenzia per la Vita Indipendente), che saranno autorevolmente rappresentate da Silvia Cutrera, vicepresidente della prima e presidente della seconda. Ma anche della FIADDA Nazionale e di quella romana (Famiglie Italiane Associate per la Difesa dei Diritti degli Audiolesi), altra importante realtà aderente alla FISH, e della Cooperativa Sociale Il Pungiglione di Monterotondo (Roma), che gestisce il Centro Socio Educativo Riabilitativo Diurno Intercomunale (CSERDI) Il Funambolo e che tra le proprie numerose attività, si occupa anche di sport praticato da persone con disabilità.


 

Roma – Lazio, 30 settembre – 1° ottobre 2017

Come già era accaduto lo scorso anno, anche la nuova edizione di Happy Hand in Tour riparte da Roma dopo la pausa estiva.

Accadrà nel fine settimana del 30 settembre e 1° ottobre al Centro Commerciale Casilino (Via Casilina, 1011), con un programma fatto soprattutto di sport e teatro, ma anche di tanti altri momenti dedicati all’informazione, alla festa e all’allegria.

Tra i protagonisti del sabato pomeriggio, da segnalare innanzitutto l’Associazione Culturale Fuori Contesto, ben nota non solo nella Capitale per le sue performance basate soprattutto sulla tecnica della danceability, che in questa occasione coinvolgerà i presenti al Centro Casilino con un Giro in carrozza (ore 17.30), a cura di Emilia Martinelli e Giacomo Curti e Tiziana Scrocca. Si tratterà in sostanza di un giro in carrozzina, per permettere allo spettatore improvvisato di guardare il mondo dal punto di vista di una persona in sedia a rotelle, tra danze, risate e improvvisazioni.

A presenziare l’iniziativa un’ospite d’eccezione, in veste di ambasciatrice del Comitato Paralimpico, quale l’atleta Oxana Corso, già due volte medaglia d’argento nei 100 e 200 metri piani alle Paralimpiadi di Londra 2012, che sia nel pomeriggio di sabato che in quello di domenica porterà la propria preziosa testimonianza.

Una bella opportunità per bambini, ragazzi e adulti sarà quindi quella offerta nel pomeriggio di domenica (ore 16) dalla partecipazione del disegnatore Pietro Vanessi, già coautore del libro Disabill Kill. Sorridere nella disabilità: dalla A alla Z, che sarà a disposizione di tutti, con le sue “creazioni sul posto”.

E da ultima, ma non certo ultima, quella che per il grande pubblico, ma anche per molti “addetti ai lavori”, costituirà una novità assoluta, vale a dire l’incontro con l’Associazione Traiano Boxe Integrato Fiumicino di Luciano Rondinella, nata, come spiega il suo stesso fondatore, “per rendere accessibile a tutti la pratica dell’educazione fisica, nel rispetto delle aspirazioni, delle capacità, e delle diversità da riconoscere e valorizzare in ciascun individuo”. “Una pratica – aggiunge – che per le persone con disabilità, e nello specifico disabilità intellettiva, diventa uno strumento privilegiato di sviluppo individuale, integrazione, educazione sociale e di miglioramento della salute e della qualità della vita.”

Bowling e calciobalilla, sono tra le discipline praticate proposte gratuitamente, ma il vero “fiore all’occhiello” di Traiano Boxe Integrato, come suggerisce il nome stesso dell’Associazione, è il pugilato, curato dall’insegnante Valeria Rondinella, che adattato nel modo giusto per le persone con disabilità intellettiva, sta rendendo veri atleti un buon numero di giovani.

Alcuni di loro – due dei quali si sono fatti già notare anche oltre frontiera, per avere partecipato a un grande progetto concretizzatosi in Spagna – saranno presenti al Centro Casilino nel pomeriggio di sabato, per dimostrare ciò di cui sono capaci.

Da ricordare, infine, che in entrambe le giornate verranno allestite alcune postazioni, con la distribuzione di materiale informativo e anche la proiezione di videofilmati, a cura della FISH Lazio e della FIADDA nazionale e romana (Famiglie Italiane Associate per la Difesa dei Diritti degli Audiolesi).

no images were found

 

Palermo – Sicilia, 14-15 ottobre 2017

Sarà un programma particolarmente ricco, all’insegna soprattutto dello sport, quello allestito per il ritorno in Sicilia di Happy Hand in Tour.

L’appuntamento è per sabato 14 e domenica 15 ottobre al Centro Commerciale Poseidon di Carini (Contrada Ciachea), nei pressi di Palermo, ove grazie al fondamentale contributo del CIP e dell’UISP, tutti i presenti potranno vivere una due giorni di festa, divertimento e sensibilizzazione.

L’UISP sarà presente in entrambe le giornate (ore 10.30-19), puntando innanzitutto sull’aikido, tradizionale arte marziale giapponese, con dimostrazioni di tecniche di preparazione atletica e prove sul tatami aperte a tutti. Sono poi in programma attività ginniche anch’esse per tutti, persone con disabilità e non, e la preziosa arte musicale dei brani gospel, eseguiti dal Coro Joy Full Voice.

Saranno presenti per l’occasione i rappresentanti delle Associazioni Fuori dagli Schemi e Crescere Insieme, la Scuola Fuji-san dojo di Palermo e l’istruttore di karate shotokan Emanuele Tomaselli.

Dal canto suo il CIP animerà la giornata di domenica 15 (ore 10-16), insieme alla FISPES (Federazione Italiana Sport Paralimpici e Sperimentali), alla FITET (Federazione Italiana Tennis Tavolo) e alla FIPIC (Federazione Italiana Pallacanestro in Carrozzina), che proporranno nelle rispettive discipline di competenza prove di gioco, sempre aperte a tutti i presenti che vorranno mettersi in gioco.

Collaboreranno a tali attività l’Associazione Siciliana Medullolesi Spinali e l’Associazione Sportiva Dilettantistica Mocrini Linus.

Da ultimo, ma non ultimo, sono previste in entrambe le giornate postazioni informative, curate dalle organizzazioni presenti, con la distribuzione di materiale e la proiezione di documenti filmati, tra cui da segnalare anche il video della mostra fotografica Nulla su di Noi, senza di Noi! Le persone con disabilità e le loro famiglie: una partecipazione da protagonisti. Appunti per immagini, realizzata nel 2014 dalla FISH.

no images were found


 

Catania – Sicilia, 21-22 ottobre 2017

Ancora in Sicilia sabato 21 e domenica 22 ottobre al Centro Commerciale Katané (Via Salvatore Quasimodo, 1) di Gravina di Catania, dove anche quest’anno varie Federazioni sportive hanno risposto all’appello del CIP Sicilia e saranno presenti sia nelle mattinate che nei pomeriggi di sabato e domenica, per proporre dimostrazioni e prove di gioco, nelle rispettive discipline di competenza, aperte a persone con e senza disabilità.

Si tratta della FIPAV (Federazione Italiana Pallavolo), per il sitting volley, con l’Associazione Sportiva Dilettantistica Cyclopis di Catania; della FITET (Federazione Italiana Tennis Tavolo), con l’Associazione Sportiva Dilettantistica Sport Club Etna di Catania; della FIPIC (Federazione Italiana Pallacanestro in Carrozzina), con l’Associazione Sportiva Dilettantistica Condor di Catania; della FIDS (Federazione Italiana Danza Sportiva), con l’Associazione Sportiva Dilettantistica Evolution Star Dance di Catania.

Ma non solo. Nel pomeriggio di sabato, infatti, ci sarà anche il rugby in carrozzina, disciplina sperimentale legata alla FISPES (Federazione Italiana Sport Paralimpici e Sperimentali), con l’Associazione Sportiva Dilettantistica Come Ginestre di Catania, e nel pomeriggio di domenica il badminton promosso dalla FIBA (Federazione Italiana Badminton), uno dei più veloci sport di racchetta, con l’Associazione Sportiva Dilettantistica Frecce Azzurre di Palermo.

Sarà infine presente all’evento anche la FISDIR (Federazione Italiana Sport Disabilità Intellettiva e Relazionale).

Sul versante della cultura, si avrà un ritorno quanto mai gradito, nel pomeriggio di sabato (ore 17.30), come quello del Coro S.M. Jacqueline du Prè, Direttore M° Luigi Arena dell’Associazione Sclerosi Multipla-S.M.@ L. L ONLUS, fondato nella città etnea in onore di una famosa musicista inglese con sclerosi multipla, scomparsa nel 1987.

Questa esperienza applica la «musico-canto terapia attiva e partecipata», a beneficio di persone con patologie croniche, progressive e degenerative, come appunto la sclerosi multipla, e gli esiti sono assai brillanti, sia in termini di autostima che di “autoefficacia”.

E da ultimo, ma non certo ultimo, il monologo teatrale che verrà presentato anch’esso nel pomeriggio di sabato (ore 19), intitolato Servono sorrisi ovvero Siate sempre poeti per le persone che vi stanno accanto, a cura del Centro Accademico Arte e Movimento di Catania, diretto da Elisa Laviano, che fa capo all’Associazione New Arte e Movimento.

Si tratta di uno spettacolo di sensibilizzazione sulla sindrome autistica, tratto dalla testimonianza di un ragazzo affetto da questo disturbo, in cui le parole sono accompagnate da emozionanti coreografie e da avvolgenti liriche. L’obiettivo dichiarato è quello di far riflettere sull’importanza dell’accoglienza e sulla necessità di non rinunciare mai.

Da ricordare, infine, che in entrambe le giornate verranno allestite alcune postazioni, con la distribuzione di materiale informativo e la proiezione di videofilmati, tra cui quello della mostra fotografica Nulla su di Noi, senza di Noi! Le persone con disabilità e le loro famiglie: una partecipazione da protagonisti. Appunti per immagini, realizzata qualche anno fa dalla FISH.

A curarle saranno le organizzazioni promotrici delle varie iniziative e anche l’AISM Catania (Associazione Italiana Sclerosi Multipla), che in particolare presenterà il kit Senti come mi sento, promosso in questi anni a livello nazionale, iniziativa voluta per capire al meglio le difficoltà fisiche e psicologiche di chi soffre di sclerosi multipla.

 

Crema – Lombardia, 28-29 ottobre 2017

Happy Hand in Tour torna in Lombardia, a Crema (Cremona), dove la prima edizione dell’iniziativa aveva già fatto tappa alla fine del 2015, facendo registrare una notevole partecipazione.

L’appuntamento è esattamente per sabato 28 e domenica 29 ottobre al Centro Commerciale Gran Rondò di Crema (Via La Pira), dove verrà allestito un ricco programma, all’insegna soprattutto dello sport e del divertimento, ma anche dell’informazione e della sensibilizzazione.

Se infatti il sabato “calamiterà” per tutti i bimbi e i ragazzi verso i giochi e i momenti di intrattenimento proposti dalla Società Okay Animazione, da molti anni specializzata nell’organizzazione di eventi come questo, la giornata di domenica presenterà una vera e propria kermesse di discipline sportive, aperte a persone con e senza disabilità.

Si incomincerà infatti in mattinata (ore 10-12), con il minibasket integrato della squadra Le Cince di Crema, praticato cioè da ragazzi con e senza disabilità, per continuare con l’esibizione di minicalcio della Nazionale Italiana di Calcio Amputati (ore 13.30-15).

Quest’ultima, lo ricordiamo, ha la propria sede a Correggio (Reggio Emilia) ed è sorta ormai da alcuni anni, per volontà di Francesco Messori, un ragazzo nato senza una gamba, ma con una grande passione per il calcio. Oggi la squadra – costituitasi sotto l’egida della Presidenza del CSI – fa ufficialmente parte della WAFF, la Federazione Mondiale di Calcio Amputati.

Nel pomeriggio, poi, i protagonisti saranno l’Associazione Sportiva Dilettantistica Il Dosso di Castelleone (Cremona), che dalle 15 alle 16.30 curerà attività di minibasket, minicalcio e sitting volley (pallavolo seduta), mentre l’ANFFAS di Crema (Associazione Nazionale Famiglie di Persone con Disabilità Intellettiva e/o Relazionale), in collaborazione con il Tavolo Disability del CSI locale, proporrà dimostrazioni di bocce, minicalcio e vari altri giochi (ore 16.30-18).

La chiusura della manifestazione coinciderà con un momento conviviale offerto dal Centro Gran Rondò.

Da ricordare, infine, che in entrambe le giornate verranno allestite alcune postazioni, con la distribuzione di materiale informativo e la proiezione di videofilmati, a cura della FISH e delle altre organizzazioni promotrici delle varie iniziative.

no images were found


 

Faenza – Emilia-Romagna, 4-5 novembre 2017

Happy Hand in Tour torna in Romagna nel prossimo fine settimana a Faenza (Ravenna), dove la prima edizione della manifestazione aveva già fatto tappa nella primavera dello scorso anno, facendo registrare una notevole partecipazione.

L’appuntamento è quindi per sabato 4 e domenica 5 novembre al Centro Commerciale Le Maioliche (Via Bisaura, 3), dove si succederanno alcune belle iniziative di sport e gioco, lasciando naturalmente spazio anche all’informazione e alla sensibilizzazione.

Nel pomeriggio di sabato, per incominciare (ore 15.30), verrà riproposta un’attività già protagonista a Forlì, quella cioè del basket in carrozzina, con l’esibizione degli atleti del Wheelchair Basket Forlì, associato all’UISP.

E sempre dall’UISP di Forlì-Cesena, in collaborazione con quella di Faenza, arriveranno anche, nel pomeriggio di domenica (ore 15.30), alcuni percorsi di giochi motòri.

Ancora nel pomeriggio di sabato (ore 17.30), l’Associazione di Promozione Sociale Sorridi alla Vita, nata allo scopo di promuovere l’integrazione e il reinserimento sociale di coloro che presentano disabilità acquisita, presenterà Passaggi di palla con gioia, attività sportiva e ludica tutta all’insegna dell’inclusione, aperta cioè a bambini e giovani con e senza disabilità.

L’iniziativa verrà replicata anche domenica, sia in mattinata (ore 11), che nel pomeriggio (ore 17.30).

Da ultimo, ma non certo ultimo, per tutte e due le giornate la Società Okay Animazione, da molti anni specializzata nell’organizzazione di eventi come questo e già protagonista in numerose tappe di Happy Hand in Tour, coinvolgerà bambini e ragazzi in una serie di giochi e momenti di intrattenimento.

Da ricordare, infine, che sia sabato che domenica verranno allestite alcune postazioni, con la distribuzione di materiale informativo e anche la proiezione di videofilmati, a cura della FISH, della UILDM (Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare) e delle altre organizzazioni promotrici delle varie iniziative.

no images were found


 

Livorno – Toscana, 11-12 novembre 2017

Happy Hand in Tour sta per tornare dove tutto era felicemente incominciato. La nuova stagione della manifestazione, infatti, farà tappa nel prossimo fine settimana a Livorno, dove poco più di due anni fa un ricco programma di sport e creatività aveva coinvolto tantissimi cittadini, per l’evento inaugurale della prima stagione.

E nemmeno questa volta ci si potrà certo annoiare, sabato 11 e domenica 12 novembre, al Centro Commerciale Fonti del Corallo (Via Graziani, 6), dove le attività proposte si susseguiranno senza soluzione di continuità.

Innanzitutto lo sport, con le dimostrazioni aperte a tutti di basket in carrozzina (sabato 11, ore 15-18) e di sitting volley (pallavolo seduta) (domenica 12, ore 15-18), a cura dell’Associazione TDS (Toscana Disabili Sport), organizzazione giovane, ma che ancor prima di nascere ha visto i suoi componenti impegnati a preparare il terreno per la pratica di alcune discipline rivolte a persone con disabilità, tra cui, oltre a quelle già citate, anche il nuoto, per il quale è prevista nel pomeriggio di domenica una postazione informativa (ore 15-18).
Altri stand ove raccontare ai presenti quali meravigliose esperienze sportive siano state attuate in questi anni saranno poi quelli dell’UISP (Unione Italiana Sport per Tutti), sia nel pomeriggio di sabato che in quello di domenica (ore 15-18), dell’Associazione Zenith (sabato 11, ore 15-18), nata a Livorno per la pratica del nuoto da parte di persone con disabilità intellettiva e fisica, della Società Sportiva Danzamania di Cecina (sabato, ore 15-18), punto di riferimento per la danza paralimpica sul proprio territorio e già protagonista nella prima edizione di Happy Hand in Tour, nonché della gloriosa Accademia della Scherma di Livorno (domenica, ore 15-18), che tanti campioni ha prodotto, a livello nazionale e internazionale.

Sul fronte delle arti, a farla da protagonista nella giornata di sabato (ore 16.30-17.30) sarà la compagnia teatrale labronica Mayor Von Frinzius, gruppo pluripremiato formato da un’ottantina di attori con e senza disabilità, che proprio quest’anno festeggia il ventennale dalla propria nascita, mentre sia sabato che domenica (ore 15-18) sarà il gruppo di Afasia Livorno (Associazione Afasici Toscana) ad esibirsi in un concerto, con la partecipazione in entrambe le giornate di Simone Ricci, un chitarrista che ha ripreso a suonare il jazz… con una mano sola!

Ma non solo: reduce infatti dal successo ottenuto nelle recenti tappe di Happy Hand in Tour a Crema e a Faenza, la Società Okay Animazione, da molti anni specializzata nell’organizzazione di eventi come questo, coinvolgerà anche a Livorno bambini e ragazzi in una serie di giochi e momenti di intrattenimento, previsti in entrambe le mattinate (ore 11-13).

Un capitolo a sé, poi, merita quello che sarà ben di più del “solito” stand gastronomico, presente in manifestazioni aperte al pubblico. Sabato, infatti (ore 15-18), a distribuire il particolare panino denominato “cacciuccoso” e altre prelibatezze, saranno i Soci con sindrome di Down e altre disabilità intellettive della Cooperativa Parco del Mulino, attiva a fianco dell’AIPD di Livorno (Associazione Italiana Persone Down), nel creare, da quasi dieci anni, opportunità di lavoro per persone in situazione di svantaggio. Tra queste opportunità vi è anche il Ca’ Moro Social Bateau, un peschereccio trasformato in ristorante e ormeggiato al porto di Livorno, proprio di fronte al famoso monumento dei Quattro Mori, ove si cucinano le tipiche specialità della tradizione labronica, tra le quali il cacciucco è una delle principali. In quel locale lavorano stabilmente le persone che animeranno lo stand gastronomico al Centro Fonti del Corallo e che domenica offriranno ai presenti la loro creazione, un panino imbevuto del classico sughetto, imbottito di pezzi di pesce.

Una bella opportunità, quindi, per farsi conoscere e mettere in evidenza tutto l’impegno e la professionalità di questi giovani.

E da ultimo, ma non ultimo, va ricordato che insieme a quelle delle varie Associazioni già citate, saranno presenti anche le postazioni della FISH (sabato e domenica, ore 13-18) e dell’ANFFAS Livorno (Associazione Nazionale Famiglie di Persone con Disabilità Intellettiva e/o Relazionale) (sabato, ore 15-18), che provvederanno a distribuire materiale informativo, proiettando anche alcuni videofilmati.

no images were found


 

Rimini – Emilia-Romagna, 17-18 novembre 2017

Happy Hand in Tour sta per tornare a Rimini, esattamente due anni dopo la prima esperienza, e al Centro Commerciale I Malatesta (SS Via Emilia, 150, zona Nuova Fiera) sarà una vera esplosione di sport, creatività e divertimento, con tante organizzazioni impegnate a promuovere iniziative aperte a tutti, ragazzi e adulti con e senza disabilità, il tutto eccezionalmente di venerdì (17 novembre) e sabato (18 novembre), a differenza che per gli altri appuntamenti di Handy Hand in Tour, programmati in genere di sabato e domenica.

Si incomincerà dunque nel pomeriggio di venerdì (ore 15), con il laboratorio di aquiloni promosso dal’UISP di Rimini, a fianco delle dimostrazioni di ginnastica ritmica curate dall’Associazione Sportiva Dilettantistica Rimini Gymteam, vero punto di riferimento per le attività ginniche nella città romagnola.

Dal canto suo, l’Associazione Sportiva Dilettantistica Quasi Primi, impegnata sul fronte sociale, con attività di animazione socio-culturale e ludico-motorie, presenterà due interessanti progetti, vale a dire Barbazoo, basato sulla pet therapy (terapia con gli animali) e Passo dopo Passo, tramite cui avvicinare allo sport i ragazzi con diverse disabilità.

Successivamente (ore 16), l’AIP di Rimini (Associazione Italiana Parkinsoniani) darà vita all’iniziativa denominata Tangoterapia per “abbracciare la salute”, rivolta a persone con la malattia di Parkinson ai primi stadi, ed esporrà anche una serie di oggetti realizzati da persone con Parkinson nel laboratorio propriocettivo dell’Associazione stessa.

Sarà poi ancora ginnastica, questa volta artistica (ore 17), con le dimostrazioni dell’Associazione Sportiva Dilettantistica La Fenice di Rimini, per concludere la giornata (ore 17.30), con i giochi motòri fatti di slalom, salti e altre attività, a cura dell’AICS Rimini (Associazione Italiana Cultura e Sport), Ente di Promozione Sportiva riconosciuto dal CONI.

Il sabato, invece, si partirà di prima mattina (ore 9.30) ancora con i giochi motòri dell’AICS Rimini, e subito dopo entrerà in scena il sitting volley (pallavolo seduta), con il CIP Rimini e il Comitato Provinciale dell’Ente di Promozione Sportiva PGS (Polisportive Giovanili Salesiane).

Teatro, arte e danza, quindi, la faranno da protagonisti nel pomeriggio, dapprima con la presentazione e la proiezione del video Il teatro sociale e le diversità, organizzata dall’AVULSS Bellaria-Igea Marina, Associazione aperta a tutti coloro che, per libera scelta, vogliano impegnarsi nel servizio della persona per contribuire a migliorare la qualità della vita in ogni fase di età. La stessa AVULSS, tra l’altro, collabora da molto tempo con il locale Centro di Riabilitazione Luce sul Mare, dal cui laboratorio artistico arriveranno al Centro Malatesta alcuni oggetti in esso prodotti.

Chiusura in bellezza (ore 17), con Mille sorrisi nelle diversità, iniziativa promossa dall’ATD (Acrobatica Teatro Danza), Sezione della Polisportiva Celle Rimini, in collaborazione con gli studenti del Liceo Scientifico e Artistico Statale Serpieri.

Ma non è tutto: durante le varie iniziative, infatti, nel loro punto informativo la UILDM di Rimini (Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare) e l’Associazione Di Comunità chiederanno ai presenti di compilare il questionario per apprendimento esperienziale, intitolato Che sportivi siamo?, nell’àmbito del Progetto Sportivamente Sportivi.

E in entrambi i pomeriggi il gruppo volontario di Marecchia parkrun, progetto sostenuto dal Comune di Rimini, presenterà le proprie attività, basate su corse cronometrate e gratuite di cinque chilometri, che si svolgono nei parchi cittadini, allo scopo di aggregare runner e camminatori senza distinzioni di età, sesso, razza, religione, politica e abilità.

Da ricordare, infine, che oltre alle già citate UILDM di Rimini e Associazione Di Comunità, saranno presenti, con proprie postazioni informative, l’AICS, l’AIP e l’UISP di Rimini, oltre alle Associazioni Nettuno Felice e alla FISH, per distribuire materiale informativo e anche proiettare videofilmati.

no images were found


 

Afragola – Campania, 25-26 novembre 2017

Happy Hand in Tour torna in Campania sabato 25 e domenica 26 novembre al Centro Commerciale Le Porte di Napoli (Via Santa Maria La Nova, 1) di Afragola, con tante iniziative di sport, gioco e divertimento, aperte a tutti, ragazzi e adulti con e senza disabilità.

La tappa campana della manifestazione, tra l’altro, ne costituirà anche l’evento finale di questo 2017, in attesa di ripartire in altre sedi nel mese di gennaio del nuovo anno.

Si incomincerà dunque nella mattinata di sabato (ore 10.30), con la Società Okay Animazione, da molti anni specializzata nell’organizzazione di eventi come questo e già protagonista in numerose tappe di Happy Hand in Tour, che coinvolgerà bambini e ragazzi in una serie di giochi e momenti di intrattenimento, ripetendo l’esperienza anche nella mattinata di domenica (ore 10).

Nel pomeriggio di sabato, invece, a farla da protagonista sarà l’UISP di Napoli, che con il maestro Luigi Aprile, proporrà dimostrazioni di minitennis e di tennis in carrozzina.

Per tutta la giornata di domenica, invece, a trascinare l’entusiasmo dei presenti sarà il CSI di Napoli, che allestirà ben tre aree di giochi gonfiabili, promuovendo anche – se le condizioni meteorologiche lo consentiranno – dimostrazioni di minivolley, minibasket e calcetto, nell’area esterna al Centro Commerciale.

Infine, come sempre, le organizzazioni impegnate nelle due giornate, insieme a Federhand/FISH Campania, all’AISM di Napoli (Associazione Italiana Sclerosi Multipla) e all’AIFA Campania (Associazione Italiana famiglie ADHD-distrubo da deficit di attenzione e iperattività), saranno presenti, con proprie postazioni informative, per distribuire materiale informativo e anche proiettare videofilmati.

no images were found


 

Bologna – Emilia-Romagna, 13-14 gennaio 2018

Era stato grande, poco meno di due anni fa, il successo ottenuto a Bologna da Happy Hand in Tour. Sarà dunque un ritorno ben gradito, quello di sabato 13 e domenica 14 gennaio, nel capoluogo emiliano, che segnerà la ripresa della seconda edizione, dopo le tante città già coinvolte negli ultimi mesi del 2017.

Accadrà ancora una volta al Centro Commerciale Lame (Via Marco Polo) di Bologna, per una due giorni fatta soprattutto di sport e informazione, ma non solo.

Tra i protagonisti, innanzitutto, nella mattinata di sabato vi sarà William “Willy” Boselli, bolognese con tetraplegia, definibile come un “veterano” di questo tipo di eventi, che con la sua già citata Associazione WTKG ha dato vita a Happy Hand – Giochi senza barriere, vero e proprio festival dello sport e della solidarietà, al quale tra l’altro si ispira direttamente nel nome stesso il progetto Happy Hand in Tour, di cui non a caso WTKG è partner.

Nel pomeriggio della prima giornata, poi, sono in programma le attività dimostrative di sitting volley (pallavolo da seduti), aperte a persone con e senza disabilità, a cura dell’Associazione Sportiva Dilettantistica Vivo in Volley Villanova Volley di Villanova di Castenaso e in rappresentanza anche del Comitato Territoriale di Bologna della FIPAV (Federazione Italiana Pallavolo).

Sempre sabato pomeriggio, infine, si presenterà ai cittadini il Gruppo Jump – Oltre tutte le barriere, composto da persone con disabilità LBGT (lesbiche, gay, bisex, trans), che promuove i diritti delle persone con disabilità, incluso quello di vivere liberamente affettività, sessuale e orientamento sessuale.

Per quanto poi riguarda la giornata di domenica, e in particolare il pomeriggio, a farla da protagonista sarà ancora lo sport, con la riproposizione del sitting volley da parte di Vivo in Volley Villanova Volley, ma anche del tennis tavolo, senza dimenticare la gradita presenza dei Bradipi di Bologna, la cui formazione Under 22 si è già fatta notare qualche anno fa, per essersi aggiudicata il Campionato Italiano del basket in carrozzina nella propria categoria.

E da ultimo, ma non certo ultimo, nei pomeriggi di entrambe le giornate la Società Okay Animazione, da molti anni specializzata nell’organizzazione di eventi come questo e già protagonista in numerose tappe di Happy Hand in Tour, coinvolgerà bambini e ragazzi in una serie di giochi e momenti di intrattenimento.

Le organizzazioni promotrici delle varie iniziative allestiranno naturalmente anche una propria postazione informativa, che si affiancherà a quelle della FISH, dell’ANIEP (Associazione Nazionale per la Promozione e la Difesa dei Diritti delle Persone Disabili) e, nel pomeriggio di sabato, della UILDM (Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare).

no images were found


 

Imola – Emilia-Romagna, 27-28 gennaio 2018

Sarà un fine settimana di grande sport per tutti quello che sabato 27 e domenica 28 gennaio segnerà il ritorno a Imola (Bologna) di Happy Hand in Tour dopo il grande successo ottenuto nel 2016.

L’appuntamento è al Centro Commerciale Leonardo di Imola (Viale Giorgio Amendola, 129), dove proprio il grande impegno di CSI e UISP consentirà ai presenti con e senza disabilità di vivere varie esperienze emozionanti.

Da segnalare innanzitutto le varie proposte della Polisportiva CSI CLAI, con il sitting volley (pallavolo da seduti) di sabato (ore 10-12) e domenica (ore 15-17), ma anche con l’easy volley, derivazione facilitata della pallavolo, adattata ad ogni tipo di disabilità e in programma anch’essa sia sabato (ore 14-15), che domenica (ore 15-17). È un’iniziativa, quest’ultima, organizzata in collaborazione con le PSG Nazionali (Polisportive Giovanili Salesiane), con le quali il CSI sta conducendo un progetto nazionale.

Ampio spazio ci sarà anche per il simply soccer (sabato, ore 15-17; domenica, ore 11-12), disciplina calcistica adattata alla disabilità fisica, intellettiva e psichica. In questo caso a fianco della Polisportiva CSI CLAI vi saranno la FIGC (Federazione Italiana Giuoco Calcio) Calcio a 5 dell’Emilia Romagna e la Fondazione Vodafone, con la quale è in corso una campagna di raccolta fondi, per avviare l’attività a partire da questo 2018.

Infine, il touch rugby, variante “leggera” del rugby in cui i giocatori sostituiscono il placcaggio con un tocco in qualunque parte del corpo ad una o a due mani, attività prevista per il pomeriggio di sabato (ore 17-18.30).

Ancora nel pomeriggio di sabato (ore 15-17), la Società affiliata UISP Takeshi, scuola imolese di karate tradizionale shotokan, aprirà a tutti la pratica di questa arte marziale.

Dal canto loro, due tecnici/educatori dell’UISP informeranno il pubblico sulle varie attività promosse in acqua presso le piscine di Imola.

E da ultimo, ma non certo ultimo, nei pomeriggi di entrambe le giornate la Società Okay Animazione, da molti anni specializzata nell’organizzazione di eventi come questo e già protagonista in numerose tappe di Happy Hand in Tour, coinvolgerà bambini e ragazzi in una serie di giochi e momenti di intrattenimento.

Le organizzazioni promotrici delle varie iniziative allestiranno naturalmente anche una propria postazione informativa, che si affiancherà a quella della FISH.

 

Bologna – Emilia-Romagna, 3-4 febbraio 2018

A sole due settimane dal grande successo ottenuto in un’altra struttura del capoluogo emiliano, Happy Hand in Tour tornerà a Bologna sabato 3 e domenica 4 febbraio al Centro Commerciale Borgo (Via Marco Emilio Lepido, 184), per proporre sport, teatro e informazione, con tanto divertimento per tutti i presenti.

Particolarmente ricco è il programma previsto per il pomeriggio di sabato 3, innanzitutto con le attività dimostrative di sitting volley (pallavolo da seduti), aperte a persone con e senza disabilità, a cura dell’Associazione Sportiva Dilettantistica Vivo in Volley Villanova Volley di Villanova di Castenaso (ore 15.30) e in rappresentanza anche del Comitato Territoriale di Bologna della FIPAV (Federazione Italiana Pallavolo).

Alle 16, poi, il Magnifico Teatrino Errante, gruppo di teatro integrato bolognese, che allestisce spettacoli e laboratori avvalendosi di attori con e senza disabilità, interverrà con una serie di esercizi laboratoriali aperti anche al pubblico e basati per lo più sull’improvvisazione e sull’ascolto del gruppo e dei propri movimenti nello spazio.

E ancora, come già nella precedente tappa bolognese di Happy Hand in Tour, si presenterà ai cittadini il Gruppo Jump – Oltre tutte le barriere, composto da persone con disabilità LBGT (lesbiche, gay, bisex, trans), che promuove i diritti delle persone con disabilità, incluso quello di vivere liberamente affettività, sessuale e orientamento sessuale.

Un’altra preziosa iniziativa all’insegna del teatro sarà quella che si avrà nella mattinata di domenica 4 (ore 11.30), insieme ai componenti della compagnia teatrale Dopo… di Nuovo, Gli Amici di Luca, composta anche da persone che hanno vissuto l’esperienza del coma presso la Casa dei Risvegli Luca De Nigris, l’innovativa struttura riabilitativa dell’Azienda USL di Bologna, che ne condivide gli obiettivi con l’Associazione Gli Amici di Luca ONLUS, inaugurata nel 2004 e rivolta appunto a persone con esiti di coma e stato vegetativo, oltreché alle loro famiglie.

Nel pomeriggio, infine (ore 16), tornerà il sitting volley dell’Associazione Vivo in Volley Villanova Volley, senza dimenticare che anche al Centro Borgo la Società Okay Animazione, da molti anni specializzata nell’organizzazione di eventi come questo e già protagonista in numerose tappe di Happy Hand in Tour, coinvolgerà bambini e ragazzi in una serie di giochi e momenti di intrattenimento, previsti sia nel pomeriggio di sabato che in quello di domenica.

Le organizzazioni promotrici delle varie iniziative allestiranno naturalmente anche una propria postazione informativa, che si affiancherà a quelle della FISH e della UILDM (Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare).
 

Villanova di Castenaso – Emilia-Romagna, 24-25 febbraio 2018

Ancora una volta sta per tornare nei dintorni di Bologna Happy Hand in Tour. Dopo il recente successo ottenuto in altre due strutture del capoluogo emiliano, la manifestazione approderà sabato 24 e domenica 25 febbraio al Centro Commerciale Nova di Villanova di Castenaso, all’insegna dello sport, della buona informazione e di tanto divertimento per tutti i presenti.

Ad animare la giornata di sabato 24, sin dalla mattinata (ore 11), sarà innanzitutto William “Willy” Boselli, persona con tetraplegia, “veterano” di questo tipo di eventi, che con la sua già citata Associazione WTKG ha dato vita a una bella iniziativa quale Happy Hand – Giochi senza barriere, vero e proprio festival dello sport e della solidarietà, cui tra l’altro si ispira direttamente nel nome stesso il progetto Happy Hand in Tour, di cui non a caso WTKG è partner.

Nel pomeriggio, quindi, arriveranno le attività dimostrative di sitting volley (pallavolo da seduti), aperte a persone con e senza disabilità, a cura della locale Associazione Sportiva Dilettantistica Vivo in Volley Villanova Volley e in rappresentanza anche del Comitato Territoriale di Bologna della FIPAV (Federazione Italiana Pallavolo).

E ancora, la Società Okay Animazione, da molti anni specializzata nell’organizzazione di eventi come questo e già protagonista in numerose tappe di Happy Hand in Tour, avvierà la sua due giorni al Centro Nova (ore 16), coinvolgendo bambini e ragazzi in una serie di giochi e momenti di intrattenimento. Continuerà poi a farlo anche domenica 25, sia nella mattinata che nel pomeriggio.

Sia nel pomeriggio di sabato che in quello di domenica, infine, presenterà le proprie iniziative ai cittadini il Gruppo Jump – Oltre tutte le barriere, composto da persone con disabilità LBGT (lesbiche, gay, bisex, trans), che promuove i diritti delle persone con disabilità, incluso quello di vivere liberamente affettività, sessuale e orientamento sessuale.

Per quanto poi riguarda il programma pomeridiano di domenica 25, oltre alla riproposizione del sitting volley di Vivo in Volley, dei laboratori di Okay Animazione e alla confermata presenza del Gruppo Jump, dalle 14.30 due ospiti quanto mai graditi si metteranno a disposizione dei presenti, con una dimostrazione della loro disciplina, che sta godendo di un notevole momento di crescita.

Si tratta degli schermidori paralimpici Monia Bolognini e Matteo Addesso dell’Associazione Sportiva Dilettantistica Zinella Scherma di San Lazzaro di Savena, la prima dei quali è già salita sul podio in alcune recenti edizioni dei Campionati Italiani. Entrambi, inoltre, sono freschi reduci dagli ottimi risultati ottenuti a Roma, in un evento di scherma integrata, che vedeva cioè sulla stessa pedana atleti paralimpici e non.

Da segnalare, in conclusione, che le organizzazioni promotrici delle varie iniziative allestiranno naturalmente anche una propria postazione informativa, che si affiancherà a quella della FISH.


 

Ascoli Piceno – Marche, 3-4 marzo 2018

Happy Hand in Tour torna nelle Marche sabato 3 e domenica 4 marzo al Centro Commerciale Città delle Stelle di Ascoli Piceno (Via dei Mutilati del Lavoro), per una due giorni di sport, informazione e divertimento, che coinvolgerà tutti i presenti, con e senza disabilità.

Protagonista di entrambe le mattinate (ore 10.30-13) sarà la Società Okay Animazione, da molti anni specializzata nell’organizzazione di eventi come questo e già presente in numerose tappe di Happy Hand in Tour, che coinvolgerà bambini e ragazzi in una serie di giochi e momenti di intrattenimento.

Nei pomeriggi, invece (ore 16-19), al centro dell’attenzione ci saranno i disegni degli Skizzati, laboratorio di grafica e fumetto educativo dell’Associazione La Meridiana, vera “anima” dell’evento, insieme all’APM (Associazione Paraplegici delle Marche).

Chiusura in bellezza, infine, nel pomeriggio di domenica (ore 16-19), con il basket in carrozzina della Polisportiva Amicacci Basket in Carrozzina di Giulianova (Teramo), che proporrà a tutti di misurarsi con questa travolgente disciplina, sempre più apprezzata dal pubblico.

Tutte le citate organizzazioni, promotrici delle varie iniziative, allestiranno naturalmente una propria postazione informativa, che si affiancherà a quella della FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap).

 

San Donà di Piave – Veneto, 17-18 marzo 2018

A poco meno di due anni dal successo ottenuto nella primavera del 2016, Happy Hand in Tour torna a San Donà di Piave (Venezia). Accadrà sabato 17 e domenica 18 marzo al Centro Commerciale Piave (Via Iseo, 1, San Donà di Piave), per una due giorni di sport, di arte della danza e di buona informazione, che coinvolgerà tutti i presenti, con e senza disabilità.

Si incomincerà nella mattinata di sabato (ore 10.30-12), in compagnia di Samuele Fabian ed Elia Vettore, atleti dell’Associazione Sportiva Dilettantistica Orange Bowl di Maserà di Padova, la prima e finora unica organizzazione a praticare nel Veneto la boccia paralimpica a livello agonistico. Tutti dunque, persone con e senza disabilità, potranno conoscere questa bella disciplina, rivolta in particolare a persone con disabilità grave e gravissima.

Successivamente (ore 12-14 e 16-17), sarà il CIP Veneto (Comitato Italiano Paralimpico), alla presenza del suo stesso presidente Ruggero Vilnai, a proporre dimostrazioni di calcio balilla e tennis tavolo, che incontreranno certamente il favore di grandi e piccoli, presenti al Centro Piave.

La chiusura in bellezza della giornata (ore 17-18) sarà con Matteo Ardit, persona ipovedente, campione e istruttore di judo.

Quella di domenica, invece, sarà una giornata con grande spazio dedicato alla danza, portata a San Donà di Piave dall’Associazione Sportiva Dilettantistica In.Da.Co. (Integrazione Danza Comunicazione) di Ferrara, che promuove la cultura dell’inclusione proprio attraverso quest’arte.

L’attività di danza integrata, prevista sia in mattinata (ore 10.30-14), sia nel pomeriggio (ore 16-18), si articolerà su balli in gruppo o in coppia, in carrozzina o in piedi, con deambulatore o da seduti. A condurre il tutto sarà Donata Rodi, maestro di danza paralimpica della FIDS (Federazione Italiana Danza Sportiva), supportata dagli istruttori Mario Montalbano e Michele Piattella.

In parallelo non mancherà il divertimento, con una dimostrazione di freccette, aperta a tutti, a cura della FIGF (Federazione Italiana Gioco Freccette), dalle 10.30 in poi, sino al pomeriggio inoltrato.

Da segnalare infine che come sempre accade in tutti i Centri Commerciali coinvolti da Happy Hand in Tour, verranno allestite in entrambe le giornate varie postazioni, con la distribuzione di materiale informativo sui progetti e le attività svolte, anche con la proiezione di videofilmati.

A curarle, insieme a tutte le organizzazioni finora citate, vi saranno anche la UILDM di Venezia (Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare) e la FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap).

 

Sesto San Giovanni – Lombardia, 17-18 marzo 2018

Sport, danza, musica e tanta buona informazione: un programma quanto mai ricco coinvolgerà tutti i presenti, per il ritorno in Lombardia di Happy Hand in Tour, il ciclo di eventi che tramite lo sport e l’espressione creativo-artistica, cerca di trasmettere una nuova cultura sulla disabilità, durante una serie di tappe nei centri commerciali del nostro Paese. Il tutto per volontà della Società IGD (Immobiliare Grande Distribuzione), della FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap) e del CIP (Comitato Italiano Paralimpico), oltreché dell’Associazione WTKG (Willy the King Group) e – da questa seconda edizione – di due nuovi partner, ovvero l’UISP (Unione Italiana Sport per Tutti) e il CSI (Centro Sportivo Italiano).

Accadrà sabato 17 e domenica 18 marzo a Sesto San Giovanni, nell’hinterland di Milano, presso il Centro Commerciale Sarca (Via Milanese), che già due anni fa aveva riservato una calda accoglienza alla manifestazione. E per l’occasione, preziosa è stata anche la collaborazione di COOP Lombardia.

Ad avviare le varie iniziative, sin dal pomeriggio di sabato, sarà l’UISP, che garantirà poi la sua costante presenza anche domenica, con dimostrazioni di judo, ginnastica ritmica e calcio.

Altre organizzazioni si presenteranno quindi al pubblico sin dal pomeriggio di sabato (ore 15-18), a partire dall’Associazione Sportiva Sporting 4E, nata per aggregare atleti con diverse disabilità, affiliata al CONI attraverso la FISDIR (Federazione Italiana Sportiva Disabili Intellettivi Relazionali) e dal 2003 aderente anche al Programma Special Olympics, il movimento internazionale dello sport praticato da persone con disabilità intellettiva.

Sarà un’esibizione di calcio, quella condotta da Sporting 4E, mentre la Polisportiva Milanese 1979 Sport Disabili, Associazione tra le più “antiche” d’Italia nel proprio settore, importante riferimento regionale per il CIP (Comitato Italiano Paralimpico), centrerà la propria partecipazione sul tennis tavolo e sul rugby in carrozzina (domenica pomeriggio).

A completare infine il programma sportivo, la lezione ed esibizione di karate, domenica mattina (ore 10), a cura dell’Associazione Sportiva Dilettantistica Kiai Shotokan Karate.

Come detto, però, non sarà solo sport, ma anche danza e musica, innanzitutto sabato (ore 16), con l’Associazione artistico-culturale Il Cortile, che presenterà un’esibizione di danceability, genere di danza aperto a persone di qualsiasi età, con qualunque livello i esperienza e anche con diverse disabilità.

E a chiudere in bellezza la due giorni, nel pomeriggio di domenica (ore 17-18), vi sarà la preziosa esibizione musicale dell’Orchestra AllegroModerato.

Composta da persone con e senza disabilità, quest’ultima è nata all’interno della “storica” Cooperativa omonima, impegnata da molti anni a dimostrare che l’educazione musicale può attivare e sviluppare energie e competenze emotive, cognitive e relazionali, capaci di valorizzare la qualità della vita delle persone con fragilità psichiche, mentali e fisiche.

Detto che altre Associazioni potrebbero all’ultima ora aggiungersi ulteriormente al programma dell’iniziativa, va ricordato poi che come sempre accade in tutti i Centri Commerciali coinvolti da Happy Hand in Tour, verranno allestite in entrambe le giornate varie postazioni, con la distribuzione di materiale informativo sui progetti e le attività svolte, anche con la proiezione di videofilmati. A curarle, insieme alle organizzazioni finora citate, vi sarà anche la LEDHA, ovvero la Lega per i Diritti delle persone con Disabilità, che costituisce la componente lombarda della FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap).

 

Conegliano – Veneto, 5-6 maggio 2018

Dopo qualche settimana di pausa, riparte dal Veneto Happy Hand in Tour. Accadrà sabato 5 e domenica 6 maggio, al Centro Commerciale Conè (Via San Giuseppe, 25) di Conegliano (Treviso), in una città recentemente balzata agli onori della cronaca sportiva, con la vittoria nel massimo Campionato da parte della squadra locale di pallavolo femminile. E come già era successo alla fine del 2015, durante la prima edizione di Happy Hand in Tour, saranno ancora una volta due giornate di sport, gioco e puro divertimento per tutti, persone con e senza disabilità, bambini, ragazzi e adulti.

Ad avviare le varie iniziative, nella mattinata di sabato 5 (ore 10.30-12.30), saranno le dimostrazioni di calcio balilla e tennis tavolo, promosse grazie alla collaborazione del CIP Veneto, che per l’occasione favorirà anche la partecipazione di alcuni atleti paralimpici.

Nel pomeriggio, poi, si partirà con il kickboking (ore 14-16) proposto dalla vivace Sezione locale dell’AIPD (Associazione Italiana Persone Down), per proseguire con la gara di freccette (ore 15-17), curata dalla FIGF (Federazione Italiana Gioco Freccette), e concludere con l’hockey in carrozzina (Powerchair Hockey) dei Black Lions Venezia (ore 16-17), campioni d’Italia in carica di questa bella disciplina, che consente di mettersi in evidenza anche ad atleti con una minima forza residua.

La giornata di domenica 6, invece, sarà interamente dedicata alla danza, e come per il sabato, sarà ancora l’AIPD della Marca Trevigiana ad aprire le attività, con una dimostrazione di salsa (ore 10.30-12.30).

Nel pomeriggio, invece, a farla da protagonista sarà l’Associazione Sportiva Dilettantistica In.Da.Co. (Integrazione Danza Comunicazione) di Ferrara, che promuove la cultura dell’inclusione proprio attraverso quest’arte. L’attività di danza integrata (ore 13.30-17) si articolerà su balli in gruppo o in coppia, in carrozzina o in piedi, con deambulatore o da seduti. A condurre il tutto sarà Donata Rodi, maestro di danza paralimpica della FIDS (Federazione Italiana Danza Sportiva), supportata dagli istruttori Mario Montalbano e Michele Piattella.

Da ricordare infine che, come sempre accade in tutti i Centri Commerciali coinvolti da Happy Hand in Tour, verranno allestite in entrambe le giornate varie postazioni, con la distribuzione di materiale informativo sui progetti e le attività svolte, anche con la proiezione di videofilmati. A curarle, insieme alle varie organizzazioni già citate, vi sarà anche FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap).

 

Grosseto – Toscana, 12-13 maggio 2018

Sarà una “prima assoluta” a Grosseto per Happy Hand in Tour, sabato 12 e domenica 13 maggio al Centro Commerciale Maremà (Via Ecuador, Grosseto), per una due giorni ricca di divertimento, danza. Musica e buona informazione, che coinvolgerà i tanti presenti, con e senza disabilità.

Protagonista assoluta della prima giornata sarà l’Associazione Culturale romana Fuori Contesto, che esordirà nella mattinata di sabato 12 (ore 11), rivolgendosi a bambini e ragazzi con un laboratorio fatto di vivaci letture e narrazioni di storie, iniziativa che si ripeterà anche nel pomeriggio.

È previsto poi il Giro in carrozza, sia alle 11 che alle 17, classica proposta di Fuori Contesto, consistente in un giro in carrozzina, che permetterà a tutti di guardare il mondo dal punto di vista di una persona in sedia a rotelle, tra danze, risate e improvvisazioni.

E per concludere, al termine di entrambi i Giri in carrozza, una breve dimostrazione di danceability, la tecnica di danza aperta a persone di qualsiasi età, con qualunque livello di esperienza e con diverse disabilità, sulla quale l’Associazione romana, tra le prime in Italia, è impegnata ormai da molti anni.

Ad aprire poi la giornata di domenica 13 sarà Okay Animazione, Società dalla lunga esperienza nell’organizzazione di eventi come questo, già protagonista in numerose altre tappe di Happy Hand in Tour. Per l’occasione è previsto anche a Grosseto il coinvolgimento di bambini e ragazzi in una serie di giochi e momenti di intrattenimento (ore 10.30-13).

E da ultima, ma non certo ultima, la musica tutta forza e sostanza dei Disabilié, gruppo in arrivo da Roma, composto da operatori del sociale e da persone con disabilità intellettiva.

Dopo tanti concerti in cui hanno presentato il loro primo album intitolato Canti di lavoro e d’amore precario (oggi in download gratuito nel loro sito internet, http://disabilie.org), ne stanno ora realizzando un secondo, sempre centrato su temi sociali e sulla necessità di garantire a tutti i diritti fondamentali.

Sono gli stessi Disabilié a raccontarsi così: «Facciamo musica assieme. Punto. Che poi sia buona musica, e non solo “musica buona”, sta a chi ascolta deciderlo. Noi, per il momento, la stiamo suonando!».

Come sempre, in tutti i Centri Commerciali coinvolti da Happy Hand in Tour, verranno allestite in entrambe le giornate varie postazioni, con la distribuzione di materiale informativo sui progetti e le attività svolte, anche con la proiezione di videofilmati. A curarle, insieme alle organizzazioni citate, vi saranno anche i rappresentanti della FISH.

no images were found


Per ulteriori informazioni: presidenza@fishonlus.it