L’Aquila rinasce anche con un’area gioco aperta a tutti

Giochiamo Tutti! - L’AquilaL’inclusione passa anche attraverso i giochi dei bambini e il loro stare assieme senza pregiudizi né ostacoli. E proprio l’inclusione e i bambini sono i protagonisti di una festa aperta a tutti che contribuisce anche alla rinascita di una città tanto piegata dagli eventi come L’Aquila.

Accadrà nel pomeriggio di sabato 13 giugno (ore 16-18.30), presso il Parco Giochi di Viale Rendina, e anche i bambini con disabilità potranno partecipare e divertirsi insieme a tutti gli altri, in occasione dell’inaugurazione di una nuova area giochi progettata secondo i principi della piena inclusione e rispettando i criteri di accessibilità, fruizione universale e sicurezza.

Sarà infatti proprio all’Aquila la nuova tappa del progetto nazionale Giochiamo Tutti! (www.giochiamotutti.it) promosso dalla FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap), che ha già portato ad analoghe realizzazioni a Genova e Milano e che qui si avvale del fondamentale sostegno economico di Mediafriends, la ONLUS fondata nel 2003 da Mediaset, Medusa e Mondadori, impegnata nella solidarietà sociale, della fattiva collaborazione del Comune dell’Aquila e del locale Coordinamento delle Associazioni di Persone con Disabilità, con tutte le sue organizzazioni, oltreché dell’operatività del Gruppo Giochisport.

Si tratta di aree nelle quali i giochi sono simili a quelli di tutte le altre (altalene, scivoli, pannelli ecc.), che però dispongono di alcuni particolari accorgimenti, tali da consentire ai bambini con disabilità di giocare e divertirsi come e insieme a tutti i coetanei. Non un’area “speciale”, quindi, riservata ad alcuni bimbi, ma realmente aperta a tutti.

E aperta a tutta la cittadinanza, come detto, sarà anche la festa organizzata per il 13 giugno, in occasione dell’inaugurazione della nuova area giochi (il taglio del nastro sarà alle 17), a traino del Circobus dell’Associazione Brucaliffo, organizzazione che opera all’Aquila dal 2002, realizzando attività ludico-ricreative dal forte valore aggregativo, senza però mai sacrificare la qualità e il livello culturale delle stesse.

Nella fattispecie, il Circobus è un pulmino colorato e allestito come un vero e proprio circo itinerante, che trasporta clown e animatori, trasformando ogni luogo in cui si reca in uno spazio di festa condivisa.

Tutti i protagonisti di questa bella iniziativa saranno presenti il 13 giugno: il sindaco dell’Aquila Massimo Cialente, con Emanuela Di Giovambattista, assessore comunale alle Politiche Sociali; il presidente nazionale della FISH Vincenzo Falabella; il responsabile dei Progetti Mediafriends Nicola Conti; il responsabile del Coordinamento delle Associazioni di Persone con Disabilità dell’Aquila Massimo Prosperococco; vari esponenti dell’impegno civile e istituzionale.

E tra tanta animazione, divertimento e inclusione, un giovane writer aquilano produrrà la sua arte, realizzando, all’interno dell’area, un murale dedicato anch’esso al Progetto Giochiamo Tutti!, il tutto sulle note prodotte dal Complesso Bandistico dell’Istituto Comprensivo Mazzini-Patini dell’Aquila.

Esprime “una gioia infinita”, il sindaco dell’Aquila Massimo Cialente e parla di “un regalo meraviglioso, sottolineando che “all’Aquila sta per nascere non un semplice parco giochi, ma un luogo di aggregazione e integrazione. Siamo grati alla FISH e a Mediafriends, per avere regalato alla nostra Città, ancora ferita, un’occasione nuova per crescere e amare”.

Per la FISH – commenta dal canto suo il presidente Vincenzo Falabellaè motivo di grande soddisfazione collaborare alla rinascita dell’Aquila, portando il nostro messaggio inclusivo. I bambini, le generazioni di domani, con la loro gioia e voglia di stare tutti assieme sono il veicolo più sicuro di una comunità diversa e a misura di tutti. Giocare tutti! è un impegno molto serio”.