Archivio di Luglio 2010

FISH e FAND verso la Manifestazione del 7 luglio

FISH e FAND verso la Manifestazione del 7 luglio

Prosegue la mobilitazione delle due Federazioni. Non è giunto infatti in queste ore dal Governo, e dalla Commissione Bilancio del Senato, alcun segnale positivo rispetto al ritiro dell’emendamento alla Manovra finanziaria correttiva che viene ad incidere duramente sui diritti delle persone con disabilità. Mentre le adesioni alla Manifestazione continuano ad aumentare, colpisce il silenzio ufficiale del Ministro Sacconi.

Il 7 luglio Manifestazione unitaria contro la manovra

Il 7 luglio Manifestazione unitaria contro la manovra

L’emendamento del Governo all’articolo 10 della Manovra Finanziaria Correttiva crea una disparità, di dubbia costituzionalità, fra gli invalidi civili parziali. Il provvedimento, inoltre, limiterebbe il riconoscimento dell’indennità di accompagnamento solo a chi non è in grado di svolgere “il complesso degli atti elementari” della quotidianità. Per FISH e FAND si tratta della peggiore aggressione nella storia repubblicana ai diritti delle persone con disabilità.

Dalla Commissione Bilancio un nuovo attacco alla disabilità

Dalla Commissione Bilancio un nuovo attacco alla disabilità

Largamente deludente e preoccupante rispetto alle rassicurazioni precedentemente espresse: è così che la FISH e la FAND giudicano l’emendamento alla Manovra correttiva relativo alle persone con disabilità, e presentato dal presidente della Commissione Bilancio del Senato, l’onorevole Antonio Azzollini. Le due Federazioni hanno di conseguenza deciso di inasprire la loro mobilitazione, promuovendo una Manifestazione unitaria che si svolgerà il 7 luglio, in piazza Montecitorio a Roma.